Dopo le scuse ufficiali del CEO Tim Cook, arriva da IfoAppleStore la notizia che dei gruppi di dipendenti Apple siano stati incaricati per migliorare l'app Mappe made in Cupertino. Questi gruppi sarebbero composti da 10 commessi per ogni Apple Store di tutto il mondo, tra cui uno nominato "esperto", il quale dovrebbe illustrare ai colleghi le loro mansioni e ne seguirebbe il lavoro.

Era prevedibile che un servizio del genere non potesse fare a meno del feedback di una base di utenza vasta per evitare le "imperfezioni" ormai note, piuttosto un'operazione come questa doveva essere fatta prima della sua presentazione ufficiale, almeno volendo presentare il progetto come completo e rivoluzionario. Per avvicinarsi il più possibile all'esperienza d'uso ottenuta da Google in molti anni e grazie all'apporto dei suoi utenti, servirà molto tempo ed è difficile che i soli addetti Apple possano sopperire completamente a questa esigenza. Non si conoscono ancora le modalità con cui gli incaricati definiranno le lacune di Mappe né con quale strumento invieranno segnalazioni e miglioramenti ad Apple, ma ci auguriamo che riescano nel loro intento.