Le Nikon 1 (recensione della J1) hanno trovato molti sostenitori nel mondo dei fotografi di casa giallonera ma anche altrettanti scettici che non l'hanno apprezzata appieno. Oggi Nikon presenta l'evoluzione della top di gamma che, a differenza della J1, è stata pesantemente rivista, con un nuovo design ed un hardware veramente aggressivo.

nikon-v2

La Nikon V2 possiede un doppio processore EXPEED 3A, in grado di elaborare fino a 850 megapixel al secondo, una potenza di calcolo necessaria per poter star dietro alla strabiliante velocità di scatto di 15fps con AF-C (Autofocus Continuo) e ben 60fps con AF a punto fisso. Questo, in aggiunta al sistema di autofocus ibrido che conta 73 aree di messa a fuoco a rilevazione di fase e 135 a contrasto, permette di avere una macchina davvero fenomenale in termini di rapidità ed AF.

nikon-v2-back

Tali caratteristiche sono importanti per l'utente consumer ma lo sono ancor di più per i fotografi Nikon che vogliono provare l'ebrezza della moltiplicazione 2,7x su teleobiettivi da "naturalistica", ritrovandosi cosi facilitati nello scatto a lunga distanza. Una caratteristica critica dei sensori in formato CX (che, ricordiamo, sono di circa 1") è la resa ad alte sensibilità o, meglio, il rapporto S/R che non è paragonabile a quello delle sorelle maggiori su DX ed FX. Nonostante ciò il nuovo sensore a 14,2 megapixel dichiara prestazioni ottime da 160 fino a 6400 ISO (migliorando rispetto alla versione precedente di 1 stop).

nikon-v2-top

Sempre per i fotografi evoluti, la V2 è dotata di un interruttore di alimentazione integrato al pulsante di scatto (in stile reflex) così da garantire un avvio più immediato con ripresa a portata di dito. Ma la vera novità di questa versione, però, è il corpo: completamente ridisegnato nella direzione richiesta dai fotografi. Con il nuovo design migliora incredibilmente l'ergonomia, che prima si ricercava con i Custom Grip, ma, cosa più importante, si ha una ghiera dei modi fisica. Questo aspetto era stato aspramente criticato nella J1 ed ancor di più nella V1, la quale, pensata per i "pro", non aveva controlli diretti e semplici. Ora le cose cambiano, aumenta l'ergonomia e si inizia ad avere una struttura dei comandi più simile alle reflex/mirrorless. Oltre alla classica ghiera dei modi di posa vi è anche un tasto dedicato alla ripresa video che permette di far partire la cattura di filmati in fullHD fino 60fps

nikon-1-v2

Nikon ha inoltre presentato anche una nuova unità flash dedicata alla porta accessori della V2, l'SB-N7, compatibile iTTL e con numero guida 18/59. Ha una testa basculante fino a 120° e un pannello esterno. La gamma obbiettivi, promette Nikon, verrà ampliata nel corso del 2013 con uno zoom ultragrandangolare ed uno zoom 10x ma, nel frattempo, ci offre un 18,5mm f/1.8 (equivalente ad un 50mm su formato fullframe) per poterci sbizzarrire con ritratti ambientati giocando sulla profondità di campo.

nikon-1

La nuova nata sarà in vendita ad un prezzo di $800 in kit con lo zoom 10-30. Il flash, invece, dovrebbe essere presentato ad un prezzo di $160. L'obiettivo "normale" costerà poco più del flash, circa 190$.

La qualità fotografica delle Nikon 1 si è dimostrata superiore alle aspettative in relazione alla dimensione del sensore ed ora che il parco ottiche inizia a crescere e vi è un modello più adatto ai "pro", c'è da aspettarsi un'accoglienza decisamente più calda. Vedremo come andrà nei prossimi giorni e pensiamo di provarne una entro la fine del 2013.