Contrariamente a quanto accaduto per Final Cut Pro, almeno per ora Logic Pro, il popolare software audio di fascia alta di casa Apple, non sembra essere coinvolto da impellenti rivoluzioni funzionali. Negli scorsi mesi, comparirono delle presunte schermate di lancio relative alla prossima versione dell'applicazione, ma come tutti i rumor era ed è tuttora né confermato né smentito. Risultata infondata, invece, l'indiscrezione che vedeva il team di sviluppo decimato, tramite le fonti interne a One Infinite Loop di Jim Dalrymple di LoopInsight. Se ciò non basta a tranquillizzare gli animi, ora c'è una fonte ancor più autorevole di tutte a farlo: Tim Cook.

Un lettore di Macrumors ha infatti chiesto via email al CEO (che da questo punto di vista ha mantenuto la tradizione dell'era Jobs di rispondere personalmente ad alcuni messaggi degli utenti) sul fato di Logic Pro, ottenendo una conferma non solo sulla sopravvivenza del software, ma anche di novità in arrivo. A riguardo, Cook afferma come il team stia "lavorando sodo" per preparare la nuova versione.

Indicazione che naturalmente dice ben poco su quanto bisogna aspettarsi a livello funzionale, ma fa comunque presagire profondi cambiamenti proprio sulla scia di quanto toccato a Final Cut Pro. Del resto, è anche normale aspettarsi sia così, dal momento che, pur ricevendo periodici aggiornamenti, l'attuale rilascio ha le sue origini nel luglio del 2009, oltre tre anni fa. Nel frattempo, le concorrenti del settore, in particolare Avid e Adobe, non sono certo state a guardare, e anche Sony ha deciso recentemente di essere della partita con lo sbarco su Mac di Sound Forge. È bene dunque che il lavoro sia davvero sodo, in modo da riemergere al meglio da questo stato di bassa attività.