Dopo la nascita, è ora del battesimo per Windows Phone 8. L'aggiornamento "Portico", oggetto di rumors nelle scorse settimane e di apparizione su alcuni smartphone HTC 8X, è stato ufficialmente rilasciato da Microsoft. Non si tratta solo di bugfix e di generici miglioramenti delle performance: contiene anche nuove funzionalità.

htc8x

La messaggistica è il principale focus di "Portico", con il salvataggio automatico nelle bozze dei messaggi non ancora inviati, la possibilità di modificare quelli ricevuti prima di effettuare l'inoltro verso un altro contatto e la presenza di testi già pronti da inviare al chiamante qualora non si potesse iniziare la conversazione in quel determinato momento. Nel changelog viene anche citata la possibilità di inviare un SMS a più destinatari, ma si tratta di un errore in quanto la funzionalità è già presente nella versione non aggiornata di Windows Phone 8 e pure in WP7; ciò che viene introdotto in queste ore è un pulsante per selezionare tutti i messaggi di una cartella in modo da eliminarli in una sola volta. Oltre a quanto detto, si segnala un nuovo sistema di priorità per le reti Wi-Fi in base a quelle più utilizzate, nonché opzioni in Internet Explorer per non scaricare automaticamente le immagini del sito visualizzato ed eliminare solo determinate pagine dalla cronologia di navigazione. L'aggiornamento è in fase di rilascio per tutti i terminali HTC, Nokia e Samsung con WP8, con corsia preferenziale al momento per il territorio americano e possibili ritardi a seconda dell'operatore telefonico di riferimento.

Nel frattempo, arrivano nuovi report a suggerire uno spostamento delle attenzioni di Microsoft dalla Finlandia a Taiwan, eventualità di cui avevamo già parlato qualche mese fa. Come riporta Bloomberg, Steve Ballmer ha avuto degli incontri col suo omologo in HTC, Peter Chou, per discutere sui modi in cui rafforzare la partnership tra le due aziende. In particolare, si parla di un possibile anti-Galaxy Note in chiave Windows Phone, su cui almeno per ora, sempre stando alle indiscrezioni, sembrava si fosse gettata la spugna per i limiti sulla risoluzione massima supportata dal sistema operativo mobile di Redmond, pari a 1280x768. Le discussioni in atto potrebbero ravvivare nuovamente il progetto, con l'eventualità di un aggiornamento apposito da parte di Microsoft per superare l'ostacolo soprammenzionato. Solo il tempo saprà svelarci i frutti di questa collaborazione intensificata.