Terminato il lungo regno di Microsoft come apripista dell'annuale CES di Las Vegas, altre aziende hanno preso il suo posto. In particolare nVidia. La società famosa per le sue schede video e i System-on-Chip Tegra si è presentata in grande spolvero, presentando non solo la nuova generazione della sua CPU/GPU ma anche un prodotto inedito per la sua lineup. Vediamo con ordine.

nvidiategra4

Come il predecessore, il Tegra 4 presenta la configurazione di core 4-in-1, ossia 4 core a piena potenza più uno ottimizzato per il risparmio energetico; in questo caso, però, tutti i nuclei sono passati alla moderna architettura ARM Cortex-A15, nonché a un processo produttivo a 28 nanometri. A far più impressione, almeno sulla carta, è il comparto GPU, dove nVidia ha incluso ben 72 core dalla serie GeForce. Stando a quanto dichiarato dall'azienda, il Tegra 4 supera di 6 volte il prodotto passato in termini di prestazioni grafiche, a cui si aggiunge la possibilità di visualizzare video in formato 4K. Molto risalto è stato dato anche alla fotografia, con un nuovo motore hardware tutto dedicato al processing delle immagini, più rapido ed efficiente delle soluzioni concorrenti. L'obiettivo è quello di rendere gli smartphone in grado di vedersela ad armi pari con le DSLR. Non manca un modulo LTE in opzione da integrare all'interno del SoC per i produttori che ne facessero richiesta; dalle prove effettuate da nVidia, dunque da verificare nel reale, il chip si è dimostrato in grado di arrivare quasi a dimezzare i tempi di caricamento per pagine web ricche di elementi grafici.

Per mostrare ulteriormente le potenzialità della sua nuova piattaforma, nVidia ha deciso di creare un proprio prodotto di riferimento: Project Shield, una console portatile.

nvidiaprojectshield

Basato su Android 4, Project Shield è un po' una scelta inusuale, sapendo come il settore delle console portatili non se la stia passando bene da quando gli smartphone hanno conosciuto un rapido incremento delle performance su base annua. Il modulo prevede un display multitouch da 5", a risoluzione 1280x720, abbinato a un controller non troppo dissimile da quello che vediamo su PlayStation e Xbox. E in effetti può essere utilizzato non solo per giocare in mobilità, ma anche col PC tramite collegamento senza fili. Presenti uno slot microSD, HDMI in uscita, una porta USB e jack audio per il collegamento delle cuffie. Sul lato software, potrà accedere sia al Play Store che al proprietario TegraZone. Attualmente ancora in Beta, il rilascio del dispositivo è previsto nel corso del secondo trimestre.

Concludiamo la parte riguardante nVidia con un prodotto più destinato all'industria dei videogiochi, ma i cui effetti saranno ben visibili agli utenti. Si tratta di Grid, un potente sistema per il cloud gaming in grado di sgravare dai dispositivi in locale una consistente parte dell'elaborazione grafica relativa ai titoli ludici, previa presenza di un'adeguata connessione di rete. Ciò consente di ottenere una esperienza di gioco molto simile su qualsiasi tipo di device, dal set-top-box allo smartphone. La potenza dichiarata è pari a circa 240 GPU nVidia (ipotizziamo tra le top di gamma) prese singolarmente; riferendosi più direttamente al settore console, la capacità totale è stimata a circa 700 Xbox 360.

Passiamo ora a parlare di altre due protagoniste del CES: LG e Panasonic. L'azienda coreana si è quasi totalmente concentrata sui televisori, con una nuova gamma in tecnologia LED, affiancata anche da più "classici" modelli al plasma. La parte smart è affidata a Google TV, il quale guadagna la funzionalità "On Now", che apprende i gusti televisivi dell'utente e propone contenuti ad-hoc. Presenti il supporto alle tecnologie WiDi e Miracast per lo streaming da smartphone e tablet. Non manca ovviamente il 3D. Le misure previste saranno da 42" a 60", in modo da accontentare più o meno tutti i salotti e le tasche. Non tutto è stato svelato riguardo a disponibilità e prezzi, ma per coloro che hanno tanti fondi a disposizione a marzo avranno di che soddisfarsi col 55" OLED.

lggoogletv

Tanta TV anche per Panasonic. I giapponesi hanno in serbo per il 2013 un totale di 32 modelli, equamente suddivisi tra plasma e LED. La gamma dispone del sistema proprietario Viera Connect con schermate home personalizzabili anche in base ai singoli membri della famiglia, dotando dunque questi televisori di una sorta di multiutenza. Oltre al telecomando, possono essere comandati anche tramite smartphone e tablet tramite la soluzione Swipe & Share; su alcuni modelli sono presenti touchscreen (con una specifica Touch Pen), webcam e microfono per fornire ulteriori metodi di input. Sono inclusi 3D, Wi-Fi e quanto ci si possa aspettare da questa tipologia di Smart TV.

panasonictvled2013

La gamma audio/video di Panasonic è completata da nuovi sistemi home cinema, comprensivi del supporto AirPlay. Il modello SCP-NE5, inoltre, disporrà anche di connettività Lightning. In tono minore sono state presentate alcune nuove videocamere e fotocamere per la serie Lumix. Tra i dispositivi di registrazione troviamo HC-X920, HC-V720, HC-V520, HC-V210 e HC-V210M. I primi tre modelli hanno un modulo Wi-Fi integrato, funzionalità di scatto a livelli e trasmissione su smartphone in tempo reale di quanto ripreso. Gli altri due, invece, puntano su zoom ottico da 72x, stabilizzatore di immagine e apertura f/1.8. Per la fotografia, in totale si tratta di 4 prodotti. La DMC-TS5 è dotata di sensore da 16.1 Megapixel e destinata all'uso in condizioni impegnative, con immersione fino a 13 metri e resistenza alle cadute da 2 metri di altezza. Più classiche invece XS1 e ZS30: la prima arriva a 14.4 Megapixel e fa del basso spessore il suo punto di forza; la seconda alza l'asticella a 18.1 Megapixel e include zoom ottico 20x, Wi-Fi e NFC. La bridge LZ30 possiede invece uno zoom da 35X, con lente da 35mm. Si chiude il tutto con l'HX-A100, foto/videocamera applicabile ai propri indumenti per riprendere durante l'attività sportiva in corso.

panasoniclumixces2013

Ci fermiamo qui per ora con il nostro spazio dedicato al CES 2013, ma la fiera è solo agli inizi e altre aziende attendono il loro momento per presentare nuovi prodotti, e i più interessanti non mancheremo di riportarli qui su SaggiaMente come già fatto stasera.

Images from Engadget.