Con il nuovo anno ai blocchi di partenza, bisognerà mordere il freno ancora per qualche giorno prima di entrare nel vivo delle novità, col tradizionale appuntamento del CES. A quanto pare, però, c'è chi non intende attendere oltre. Samsung? No. Google? Nemmeno. Sony? Idem. Nulla che riguardi i colossi del settore. A inaugurare il 2013 sul fronte annunci sarà infatti Canonical, l'azienda di Mark Shuttleworth che si occupa dello sviluppo di Ubuntu e dei servizi ad esso correlati.

ubuntutouchteaser

Sul sito ufficiale si viene accolti da uno speciale countdown, accompagnato da una frase-teaser che ricorda un po' gli inviti agli eventi Apple: "Così vicino, che puoi quasi toccarlo". Nella giornata di ieri, quando OMG Ubuntu ha rivelato un keynote programmato per il 2 gennaio, si erano fatte varie ipotesi, inclusa la Ubuntu TV di cui dopo un inizio promettente si sono perse le tracce. Tuttavia, il fatto che il conto alla rovescia parla di tocco fa tramontare qualsiasi ipotesi relativa ai televisori, e il fatto che Shuttleworth stesso scrisse di un 2013 molto importante per Ubuntu sul fronte mobile sembra proprio far intendere tale direzione.

Potrebbe trattarsi di Ubuntu per Android? È già stato annunciato da tempo, e si trova ancora in fase di sviluppo. Domani rappresenterebbe quindi un trampolino di lancio definitivo per il prodotto, se fosse davvero l'oggetto principale dell'evento. Ma il baldanzoso teaser potrebbe anche essere il preludio a una nuova versione di Ubuntu per smartphone e tablet, direttamente in concorrenza col sistema operativo di Google e con gli altri. Alcune prove sono già state fatte, con build specificatamente compilate per il Nexus 7. A raffreddare l'ipotesi, però, vi è un'altra dichiarazione fatta da Shuttleworth, in cui parlava di Ubuntu 14.04, il prossimo rilascio di tipo LTS (Long Term Support), come candidata ideale a livello di user experience per una nuova strategia in cui dispositivi mobili erano inclusi, mentre le versioni previste per il 2013 si sarebbero concentrate più sul "dietro le quinte", in termini di prestazioni, supporto hardware e durata della batteria.

Ad ogni modo, l'evento è a una sola giornata di distanza, per cui non è nemmeno necessario esagerare con riflessioni più o meno probabili. Tutto sarà chiaro a tempo debito, anche per noi che siamo alquanto incuriositi di sapere cosa Canonical intende svelare al mondo.