gh3-acqua-saggiamente

L'immagine che vedete sopra non è una di quelle realizzate dalle aziende per dimostrare le qualità dei propri prodotti sulle brochure e neanche un virtuosismo in Photoshop con le gocce aggiunte in post-produzione. È una foto reale scattata oggi alla mia GH3, più per caso che per scelta. Già perché questa mattina sono uscito di casa convinto di usare la Canon 5D Mark III sullo Zacuto Free-N-G e con un EVF SmallHD 4". Ero armato di tutto punto per il video mentre il mio collega si sarebbe occupato delle foto con una seconda Canon. Ad un certo punto si è messo a piovere e, poco dopo, perfino a grandinare... poco male se non fosse che le riprese a Bersani, oggi a Catanzaro per poche ore, iniziavano proprio all'aperto.

La Mark III è tropicalizzata, ma non me la sono sentita di rischiare con l'EVF di SmallHD (pieno di aperture) e neanche con il microfono Rode. Purtroppo non ero per nulla attrezzato per un bagno di quella portata ed ero intenzionato a rientrare. Ho messo nel portabagagli lo shoulder con tutto l'armamentario più "delicato" ed ho notato di avere la GH3 nel Think Tank Airport Essential (recensione), residuo di un precedente setup di lavoro. Senza neanche un ombrello sotto l'acqua che cadeva a secchiate, la GH3 non ha fatto una piega, né lei né il flash Olympus che avevo su. Ho fatto poco video per la verità, le condizioni erano davvero avverse e non eravamo equipaggiati come gli operatori RAI e Mediaset con cui ci trovavamo spalla a spalla.

Una cosa però la posso dire: sia la GH3 che l'obiettivo 14-140 hanno una tropicalizzazione eccellente.

gh3-acqua