SLT-A58

Ufficializzata anche la Sony SLT-A58, la nuova translucent mirror che sostituisce la già ottima A57 (recensione). In effetti è praticamente identica nell'aspetto e anche tutti i comandi si trovano nello stesso posto. Squadra che vince non si cambia, pensano in Sony, ma qualcosa è stato modificato anche se non tutto per il meglio.

A58-retro-sag

Il cuore di tutto è un nuovo sensore CMOS APS-C che raggiunge i 20 megapixel con sensibilità da 100 a 16.000 ISO e promette delle prestazioni da primato anche grazie al più recente processore BIONZ. La raffica è da 8fps e la messa a fuoco riceve ulteriori perfezionamenti in quanto a velocità e precisione. Ridisegnato il mirino elettronico, con 1.440.000 punti, 100% di copertura e tecnologia OLED.

Guardando con attenzione le varie specifiche si nota che nei successivi aggiornamenti della a55, poi a57 ed ora a58, si è andati sempre a perdere caratteristiche. Prima è andato via il GPS ed ora il display posteriore scende a 2,7" con 460.000 punti e l'anello di innesto degli obiettivi è in plastica (foto in basso). Pessima scelta? Dipende, perché se al momento del lancio, previsto per aprile 2013, il prezzo sarà confermato a $599 (circa $300 in meno del prezzo di lancio della a57) è presumibile che Sony abbia deciso di riposizionare i propri modelli escludendo totalmente la A37 (che infatti non ha ricevuto aggiornamento) e posizionato questa come entry-level e le A65 ed A77 (con futuri aggiornamenti) rispettivamente in posizione di mid-range ed enthusiast. Una cosa è certa: seppure il sensore appaia potenzialmente interessantissimo, mi sembra complessivamente meno valida della A57.

plastica