Chi ha spesso a che fare con il mondo Windows o magari possiede una rete mista, si può trovare con unità il cui file system è diverso dal classico HFS, scelta obbligata per il disco di avvio del Mac. Nella maggior parte dei casi si tratterà di NTFS che è lo standard per il mondo Microsoft. In realtà questo file system si potrebbe incontrare anche in altri casi poiché risulta essere tra i preferiti per la maggior parte dei media player e dei recenti smart TV. Ci sarebbe sempre la vecchia ed universale FAT32 ma nei dischi così formattati non è possibile registrare file più grandi di 4GB, cosa che potrebbe non essere un limite in talune circostanze ma ingestibile in altre. Un esempio concreto mi è capitato di recente, quando volevo leggere sul televisore LG il Rip di un mio BluRay che occupava circa 20GB. Avrei potuto salvarlo su un disco inizializzato con HFS ma il TV non l'avrebbe letto, la FAT32 era esclusa per i limite di 4GB e la ExFAT (o FAT64) pur essendo ormai compatibile sia con Mac che PC viene ampiamente ignorata dalla stragrande maggioranza delle altre periferiche.

Nel caso sopra esposto mi son trovato a scegliere di formattare il disco esterno con NTFS. Pur non avendo in casa nessun computer con Windows è stata l'unica strada percorribile per avere un'unità leggibile dal TV con file più grandi di 4GB. Il problema però che OS X non può formattare con NTFS e neppure scriverci, limitandosi esclusivamente alla lettura, come fosse un CD. Esistevano alcuni escamotage relativamente semplici per aggirare questa "limitazione" e noi avevamo addirittura realizzato nel 2009 una piccola app (iNTFS) che consentiva di leggere e scrivere regolarmente su tutte le unità NTFS. Purtroppo questi metodi non sono risultati compatibili con le recenti versioni di OS X, dove non gira neanche NTFS-3G (installato tramite MacFuse). Il supporto per il noto driver open-source è terminato nel 2010 e nel 2012 è rinato come Tuxera NTFS, con versioni aggiornate e compatibili anche con i più recenti OS X ad un costo di circa 25€.

Negli ultimi anni ero sempre riuscito a fare meno di software a pagamento per questo tipo di esigenze ma con le ultime versioni di OS X mi è stato impossibile. Un paio di mesi fa ho scelto di acquistare Paragon NTFS for Mac OS X, soluzione storica e molto nota dalle ottime credenziali in termini di affidabilità. In effetti da quando l'ho installata ci sono stati numerosi aggiornamenti del sistema operativo e temevo di incorrere in malfunzionamenti ma tutto è sempre andato per il meglio. Con questa applicazione ho risolto definitivamente il problema di lettura/scrittura su NTFS ma ho anche la possibilità di formattare con il filesystem di Windows NT direttamente dal Mac:

paragon

La segnalo oggi in modo particolare perché fino a domani è possibile acquistare NTFS for Mac OS X in un bundle di Paragon che contiene anche ExtFS for Mac (per leggere e scrivere Ext2, Ext3 e Ext4), Camptune X (per modificare la dimensione della partizione Boot Camp al volo) e HFS+ for Windows (per leggere e scrivere le partizioni OS X da Windows). Il Paragon Mini-Bundle può essere considerato il coltellino svizzero dei file system e può essere acquistato fino a domani a $29.95, ovvero poco più di 23€ (con uno sconto complessivo del 70%).