In rete ci sono diversi servizi gratuiti per creare un blog o un sito in pochi minuti. Ti iscrivi, lasci i tuoi dati, scegli un tema e sei online: bastano pochi clic per iniziare una nuova avventura. Ma queste soluzioni hanno dei limiti che ti impediscono di sfruttare le potenzialità del web, come la presenza di domini di terzo livello (nomedominio.blogspot.com) e di paletti tecnici imposti dalla piattaforma. Con WordPress.com, ad esempio, non puoi intervenire sul codice, non puoi adattare il blog alle tue necessità e, soprattutto, non puoi installare i plugin. Quei plugin con i quali puoi fare praticamente tutto.

I CMS permettono di inserire testi, immagini e video in una pagina web pur avendo conoscenze minime dei codici e linguaggi di programmazione web. Alcuni di questi, tra cui lo stesso WordPress, possono essere scaricati ed installati su un proprio server. Ciò richiede un pizzico di competenza tecnica ed in più ma i vantaggi sono innumerevoli e non si devono più sopportare le limitazioni prima accennate.

Ogni CMS ha bisogno di un dominio e di un hosting, ma ha anche caratteristiche diverse dai concorrenti. Scopriamo insieme i pro ed i contro di 4 sistemi, tra i più utilizzati del web, e le relative offerte di Serverplan [sponsor] per ottenere piani hosting adatti ad ospitarli, nonché le opzioni con il CMS preinstallato per iniziare facilmente una nuova avventura online.

wordpress

WordPress

Iniziamo con WordPress. Rilasciato la prima volta il 27 Maggio 2003, il CMS di Matt Mullenweg è perfetto per chi vuole aprire un blog. I temi disponibili (sia gratuiti che a pagamento) sono infiniti, e lo stesso discorso vale per i plugin. Le potenzialità nel campo del blogging sono sconfinate. Molti problemi di WordPress si risolvono con un plugin o un tema differente, ma resta un CMS nato per i blog: non è il massimo per creare e-commerce o portali con molte pagine.

Un grande vantaggio di WordPress è la community che ruota intorno a questo CMS. Una community legata al forum ufficiale, utile per risolvere qualsiasi tipo di problema, ma che si estende ai tanti sviluppatori che pubblicano plugin, temi e soluzioni sempre nuove. WordPress è un mondo in continuo movimento.

  1. PRO: semplice, versatile, perfetto per i blog, community vivace.
  2. CONTRO: poco adatto per e-commerce e portali, continui aggiornamenti della piattaforma.

L’opzione Easyapp per WordPress di Serverplan ti permette di avere in un attimo tutti i vantaggi di questo CMS: WordPress è localizzato in italiano, i server hanno dischi SSD per garantire prestazioni massime e il support sarà sempre a tua disposizione.

Joomla_logo

Joomla

Passiamo a Joomla, un altro CMS protagonista del web. Joomla nasce nel settembre 2005,  ed è tutelato da una licenza open source GNU GPL v.2. Come WordPress può contare su una ricca community, su un buon numero di plugin e di temi, e ha una gestione degli utenti davvero efficace.

Joomla è la soluzione ideale per siti con molti contenuti da gestire, e che presentano una complessità maggiore rispetto alla successione dei post. Ma non è immediato come WordPress che resta il massimo per piccoli siti e blog. La sintesi del confronto tra WordPress e Joomla la trovi in questa infografica. Per confermare le caratteristiche di Joomla, e soprattutto la sua propensione ai grandi progetti e alla gestione di più utenti, abbiamo la parola di eBay. In famoso sito di e-commerce, infatti, ha utilizza proprio il CMS di per la community dei dipendenti.

  1. PRO: propensione SEO, personalizzazione, ideale per i portali.
  2. CONTRO: poco intuitivo, complesso per gli utenti meno esperti.

Anche in questo caso Serverplan propone un piano hosting specifico per Joomla, un piano che permette di installare facilmente il CMS ma anche di organizzare gli aggiornamenti e il backup. E che permette di costruire siti e portali in tutta tranquillità.

magento

Magento

Avviciniamoci a un settore specifico, a un CMS nato il 31 marzo 2008 per soddisfare le esigenze di chi vuole creare uno shop online: ecco Magento, uno dei content management system più utilizzati per gestire un e-commerce. Magento è perfetto per grandi progetti e per chi ha necessità specifiche grazie a un pieno controllo della piattaforma. Le possibilità di personalizzazione sono ampie, la gestione dei prodotti è completa e hai tutti i tool necessari per creare rapporti dettagliati.

Ecco le principali caratteristiche di Magento: ottimizzazione SEO con controllo dei meta dati, ottimizzazione landing page e sitemap per Google, miglioramento del custom engagement, massima attenzione personalizzazione del look and feel, massima attenzione alle modalità di pagamento. Il principale difetto di Magento? Non è molto intuitivo, soprattutto per chi ha poca esperienza nel campo dei CMS per e-commerce: ha tante funzioni, ma è anche complesso nella gestione dei template e del pannello di amministrazione.

  • PRO: completo, puoi collegare più shop, supporto tecnico.
  • CONTRO: risorse hardware, poco intuitivo per i meno esperti.

Questo content management system ha bisogno di hosting particolari, ha bisogno di risorse hardware significative. Per questo devi scegliere un piano specifico per Magento come quello studiato da Serverplan: staff specializzato al tuo servizio, Intrepid Support sempre presente e server con dischi SSD garantiscono i punti fondamentale per ogni e-commerce che si rispetti.

PrestaShop

Prestashop

Siamo ancora nel campo dell’e-commerce: Prestashop è un software per gestire negozi online di piccole o medie dimensioni. Come Magento, questo CMS offre una serie di opzioni per la gestione dei prodotti, ma le competenze necessarie sono inferiori. Diamo uno sguardo alle principali caratteristiche di Prestashop: buona gestione del catalogo e dello stock, possibilità di vendere infoprodotti, possibilità di inserire un numero illimitato di categorie e caratteristiche, sconti sulle spese di spedizione, un programma di coupon e buoni sconto.

In altre parole, Prestashop è semplice e veloce. Basta un attimo e sei online: i prodotti si inseriscono senza problemi, ed è altrettanto facile gestire temi, estensioni e pannello di controllo. Le risorse utilizzate in termini di hosting sono inferiori, ma anche Prestashop ha i suoi limiti: le funzionalità, ad esempio, sono inferiori a quelle di Magento, più completo e adatto alle realtà più esigenti. Ecco un’altra infografica per riassumere il confronto tra Magento e Prestashop.

  1. PRO: facile da usare, richiede poche risorse hardware, community.
  2. CONTRO: non adatto ai grandi e-commerce.

Come te lo immagini un servizio hosting specifico per Prestashop? Ancora una volta Serverplan ha studiato un servizio su misura: sicuro, semplice, veloce, ideale per ospitare un e-commerce. Anche in questo caso l’Intrepid Support garantisce un’assistenza 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni l’anno.

Conclusioni

WordPress, Joomla, Prestashop, Magento: qual è il migliore? Come era prevedibile il confronto si chiude senza un vincitore assoluto, perché non esiste una scelta migliore per tutti, ma ci sono esigenze specifiche che spingono a preferire un content management system piuttosto che un altro.