Perché ci interessano le statistiche? Veniamo attratti da quei numeri che imbrigliano e semplificano una realtà, anche complessa, in modo che sia comprensibile ad un rapido sguardo. Chi vende più smarpthone? Qual è il sistema operativo mobile più diffuso? Apple è davvero in crisi come i commentatori e la borsa lasciano intendere?

Una risposta, seppur parziale, possiamo averla guardando gli smartphone acquistati negli ultimi mesi negli Stati Uniti, il mercato più importante se si esclude quello asiatico, dove i numeri sono maggiori ma si vendono prevalentemente prodotti di fascia economica.

L'istituto d'analisi comScore ha confrontato i risultati del primo trimestre del 2013 con quelli dell'ultimo del 2012, in modo da evidenziare non solo i dati recenti ma anche il trend. In quanto a piattaforme Android mantiene saldamente il primato ma perde due punti e la maggioranza assoluta del mercato inizia a vacillare con il suo 51,7%. Per una Google che scende c'è una Apple che sale ed iOS guadagna 3,9 punti percentuali, arrivando alla ragguardevole quota del 38,9%. Cifre impressionanti se si pensa che riguardano solo gli smartphone e quindi esclusivamente un prodotto: iPhone.

topsmartphoneplatforms

Molto più in basso troviamo BlackBerry, Microsoft ed una briciola di Symbian, tutti con risultati risibili e con un -1,9% per la casa canadese, la quale non sembra navigare in buone acque anche dopo la presentazione del tanto atteso BlackBerry Z10. Se si parla di piattaforme Apple parte svantaggiata, con un solo prodotto a fare da portabandiera e per giunta posizionato nel fascia di mercato più alta degli smartphone. Ma se guardiamo i dati di vendita per singolo brand allora le cose cambiano. Samsung ha all'attivo decine e decine di modelli, e non si limita solo ad Android. Con tutta questa offerta sul mercato e prezzi adatti ad ogni esigenza, raggiunge poco più della metà delle vendite di Apple. L'azienda californiana con il solo iPhone segna un incremento di 3,9 punti percentuali e sfiora il 40% nel primo trimestre del 2013, mentre Samsung scende, anche se di un solo punto, e si attesta poco sopra il 20%. Tutte in negativo anche le altre produttrici come HTC, Motorola ed LG, nessuna delle quali riesce a superare la soglia del 10%.

topsmartphoneoems

Se Apple è in crisi, io sono Rossella O'Hara.