La promessa della porta Thunderbolt è allettante: una sola porta in grado di gestire, con opportuni adattatori, tutte le altre connessioni attualmente presenti. Grazie alle sue specifiche tecniche, tra cui l'estrema velocità ed il collegamento in cascata, una porta così piccola è potenzialmente capace di sopperire a tutte le esigenze immaginabili. Pur rimanendo entusiasti di queste premesse bisogna constatare due cose, una evidente fin da principio, l'altra una cocente delusione. Si è subito inteso che la Thunderbolt avrebbe occupato la fascia alta del mercato, quella in cui ci sono pochi prodotti e con specifiche tecniche e costi che salgono ripidamente, ciò che non si immaginava e che di quei pochi prodotti presentati alcuni non sarebbero mai arrivati sul mercato o comunque con ritardi enormi.

Grazie alle già citate doti della porta Thunderbolt, gli hub ricchi di connessioni sembrano i più indicati. Purtroppo in questa categoria ci sono state molte promesse e poche realtà. L'interessante Thunderbolt Express Dock di Belkin sembra sempre più un miraggio ed il Matrox DS1 si inizia ad intravedere sul mercato da pochissimi giorni e con disponibilità ancora limitate.

Tra le prime aziende in grado di realizzare e mettere in commercio soluzioni reali con la porta Thunderbolt troviamo Sonnet, la quale ha realizzato degli chassies ed adattatori per ExpressCard e PCI Express, ed oggi presenta Echo 15 Thunderbolt Dock.

echo-15-fronte

Il prodotto, che sarà disponibile entro l'estate di quest'anno, quindi da qui ad una manciata di mesi, sembra dannatamente promettente. Non potrà di certo partecipare ad un concorso di bellezza ma con un solo collegamento Thunderbolt consentirà di gestire una miriade di connessioni, compresi dischi ed unità ottiche. Nello chassies si trovano 2 porte USB 3.0 frontali e 2 posteriori, audio in ed out, 2 Thunderbolt per preservare il collegamento in cascata, Firewire 800, Gigabit Ethernet, 2 eSata ed altre 2 uscite ed ingressi audio posteriori.

echo-15-retro

In aggiunta a tutto questo sarà anche possibile configurarlo con una unità ottica, masterizzatore DVD o BluRay Disc, ed un disco interno 2,5" o 3,5". Ecco i prezzi delle diverse combinazioni:

  • Dock con DVD: $399.95
  • Dock con DVD e HDD 2 TB: $499.95
  • Dock con Blu-ray: $449.95
  • Dock con Blu-ray e HDD 2 TB: $549.95

Se avesse avuto anche una PCI Express interna per una scheda grafica una cosa del genere avrebbe potuto trasformare letteralmente prestazioni e potenzialità di ogni Mac, ma già così ne amplia le possibilità in modo semplicemente incredibile. E il prezzo proposto non sembra neanche elevato se si va a confrontare con altre soluzioni che non possiedono neanche la metà delle sue specifiche. Se siete interessati Sonnet ha già attivato i preordini ma per le spedizioni toccherà attendere l'estate.