Dopo un breve periodo di pausa, ritornano le indiscrezioni sul fantomatico iWatch realizzato a Cupertino. Come si legge su MacRumors, questa volta è il blog giapponese Macotakara a ridestare l'interesse dei media sull'ipotetico smartwatch con la mela. Secondo l'autore Apple avrebbe richiesto i primi esemplari di display OLED da 1,5" a RITEK, una sussidiaria della RiTdisplay.

Prodotti del genere esistono da diverso tempo ma non hanno mai riscosso molto successo. Il Pebble, realizzato con display e-ink, si sta creando una piccola nicchia, ma non sembra il tipo di progetto a cui Apple potrebbe essere interessata. Secondo il suo business model degli ultimi anni, l'obiettivo è la creazione di prodotti che possano raggiungere vendite di milioni e milioni di esemplari e gli smartwatch non hanno certo questo mercato. Tuttavia dal n.ro 1 di Infinite Loop ci hanno sorpreso più di una volta, riscrivendo i connotati di categorie di prodotto già esistenti e creandone delle nuove. Per questo, seppure io ritenga improbabile un iWatch, non mi sentirei affatto di escluderlo ed ecco il nostro mockup, realizzato dall'amico designer Dario Crisafulli (@belial90) che trovate anche su deviantART.

straps

Abbiamo immaginato un prodotto dalla linea più "morbida" rispetto il precedente iPod nano, con un form factor molto simile a quello delle icone per le app di iOS. Qualcosa che ricorda anche il logo della WWDC 2013, che seguiremo in diretta con un #saggiolive insieme agli amici di EasyPodcast. Ma non è solo questione di estetica, un prodotto del genere dovrebbe essere veramente utile per poter sperare di ottenere i favori degli utenti, sopratutto in questo periodo in cui tutti sembrano aspettare un passo falso di Apple.

Per il momento io provo ad indossare il mio iWatch "virtuale" e devo dire che non mi spiace affatto.

iWatch