Una delle caratteristiche più interessanti dei recenti smartphone Google Edition è la possibilità di ricevere aggiornamenti ufficiali direttamente dall'azienda di Mountain View. Nel caso del Galaxy S4, però, sembra addirittura farli arrivare in anticipo, sebbene ovviamente in maniera non ufficiale. Ed è così che Sammobile sorprende tutti oggi col leak di una ROM basata sulla prossima versione minore del sistema operativo Google.

google-s4-android

Il rilascio è utilizzabile non solo sui Google Edition, ma anche sui Galaxy S4 "classici" con processore Snapdragon, contraddistinti dal numero di modello GT-I9505. Si tratta comunque di una ROM di test, non prevista per il grande pubblico e soggetta a potenziali bug. Inoltre, non sembra portare granché con sé: se la 4.2 di novembre si è rivelata tutto sommato un aggiornamento corposo, questa 4.3 risulta più vicina a release del calibro di iOS 6.1, qualche lieve accorgimento e tanto bugfix. La novità più visibile è rappresentata dal supporto al Bluetooth Low Energy e al tethering sempre per mezzo della tecnologia dal "dente blu", come riportato nell'hands-on di Android Central; ciò era stato comunque annunciato al Google I/O nella presentazione dell'API Level 18 per gli sviluppatori. La nuova interfaccia della fotocamera, invece, è quella prevista per i Google Edition di Samsung e HTC, e dunque non collegata a questa prossima versione di Android.

A difesa di quanto poco visto nella 4.3, però, non sono da dimenticarsi alcuni fatti: ricollegandosi alla questione della build di test, è possibile che Google abbia volutamente limitato gli interventi già presenti per non rovinare l'effetto sorpresa all'annuncio; se i rumors su Key Lime Pie 5.0 verso l'autunno si riveleranno fondati, è plausibile pensare che si tratti di un aggiornamento traghettatore per correggere direttamente su Jelly Bean alcuni problemi di maggiore urgenza; infine, l'infrastruttura di Play Services migliorata periodicamente dal team di Sundar Pichai consente di non dover attendere nuove versioni del sistema per offrire funzionalità aggiuntive agli utenti, discorso valido di recente per la Tastiera e il servizio Cloud Print.

Detto tutto ciò, quando è possibile avvenga il rilascio definitivo di Android 4.3? Molti avevano scommesso per il Google I/O, altri invece puntavano sul 10 giugno pur consapevoli che la sovrapposizione col WWDC di Apple rischiava di provocare un'interferenza distruttiva da ambo i lati; adesso il mese più quotato è il prossimo, luglio. Vedremo se stavolta le indiscrezioni ci prenderanno.