La "galassia" di smartphone Samsung si arricchisce oggi di un ennesimo prodotto. È stata appena ufficializzata un'altra variante della testa di serie S4, il cui nome completo è Samsung Galaxy S4 Zoom. In realtà non ha la stessa cavalleria del S4 ma è più simile ad un S4 mini con le caratteristiche fotografiche della Galaxy Camera.

s4-mini

Il posizionamento del prodotto è piuttosto interessante, sia per il prezzo di listino che per le sue caratteristiche. La Galaxy Camera ha ottenuto molti apprezzamenti dalla stampa e dagli utenti, ma nell'ibridazione tra smartphone e fotocamera è stata preferita nettamente la seconda. Nell'S4 Zoom, invece, si sono invertite le priorità e la dimensione inizia ad essere più accettabile. Lo spessore è sempre molto pronunciato con i suoi 15,4mm, ma ha gli angoli arrotondati e i 4mm in meno rispetto la Galaxy Camera si notano tutti.

È equipaggiato con Android 4.2.2 e personalizzato con interfaccia TouchWiz 5.0 Nature UX di Samsung. La memoria interna è di 8GB ma lo slot microSD consente di espanderla facilmente. Supporta le reti GSM, 3G HSPA+ e 4G a seconda del mercato. Possiede Wi-Fi a/b/g/n dual band, Bluetooth 4.0, GPS, Radio FM ed i vari sensori. Lo schermo è un Super AMOLED da 4,25" ed il processore un dual core 1,5GHz supportato da 1,5GB di memoria RAM.

galaxy-s4-zoom

Per quanto riguarda l'ambito fotografico, il sensore è un CMOS retroilluminato da 16 megapixel, capace di registrare video a 1080p a 30fps o 720p a 60fps. La sensibilità ISO va da 100 a 3200, possiede un Flash Xenon e l'obiettivo è equivalente ad un 24-240mm con apertura f/3.1-6,3. In pratica si ha uno zoom 10x con stabilizzazione ottica OIS con obiettivo retrattile. A giudicare dai numeri sulla lente (4,3-43mm) si direbbe che il sensore è da 1/2,3", esattamente come quello della Galaxy Camera che però possiede maggiore escursione e più luminosità (23-483mm f/2,8-5,9).

Il Galaxy S4 zoom dovrebbe arrivare sul mercato entro l'estate con un prezzo di lancio di 499€, che siamo abituati a veder scendere molto rapidamente. Continua a non essere né un telefono né una macchina fotografica e di certo siamo lontani dalla tascabilità. Inizia ad essere più appetibile in quanto a dimensioni ma a giudicare dalle fotocamere compatte che si vedono in giro con medesimo sensore, Samsung potrebbe e dovrà fare decisamente di meglio per conquistare una grande fetta di pubblico.