GX7_main

È arrivata, ampiamente anticipata dai rumor, la Panasonic GX7. L'annuncio ufficiale del prodotto ha confermato completamente le precedenti indiscrezioni, a partire dall'aspetto retrò e dal robusto corpo in lega di magnesio. La nuovo Micro Quattro Terzi sarà disponibile da ottobre con un "curioso" prezzo di listino: 999,99€.

gx7-alluminio

La GX7 compie un lungo salto in avanti rispetto la GX1 ed incorpora tutte le più importanti innovazioni presenti nei recenti corpi Panasonic, e anche molto di più. Il primo elemento ad attirare l'interesse è senza dubbio il mirino inclinabile, il quale consente una grande libertà di inquadratura pur mantenendo un approccio fotografico tradizionale. Si tratta di una nuova unità sviluppata per l'occasione, con 2,7 milioni di punti, formato 16:9 e risoluzione di 1024x768 pixel. La copertura è, ovviamente, del 100% e l'ingrandimento di 1,39x. Si tratta, in definitiva, del migliore mirino elettronico mai visto su una Panasonic, ma anche uno dei più buoni in generale.

mirino

Lo schermo posteriore è touchscreen, ha una diagonale di 3" e circa 1 milione di punti. Anche questo è reclinabile verso l'alto e il basso, ma non consente le auto inquadrature.

007_zps0a567576

Facendo un salto all'interno, troviamo un nuovo sensore Live MOS da 16MP, sviluppato per migliorare il rapporto segnale rumore fino al 25% in più rispetto la GX1, andando a posizionarsi al top della gamma Panasonic. Nuovo anche il processore Venus Engine che offrirà grande rapidità e migliore performance nell'elaborazione delle immagini. La gamma di sensibilità si estende da 125 a 25600 ISO, anche in questo caso siamo di fronte alla più ampia finora vista nelle Micro Quattro Terzi del marchio. Lo scatto continuo si attesta su 5fps, che scendono a 4,2fps con l'AF impostato su inseguimento dei soggetti. La messa a fuoco per contrasto è stata ancora migliorata rispetto GH3 e G6, raggiungendo una sensibilità di -4EV. Inoltre la GX7 possiede il focus peaking, ovvero un metodo di assistenza per la messa a fuoco manuale. Da segnalare la velocità di scatto fino 1/8000 sec e il sync flash fino ad 1/320.

Panasonic GX7 Retro

Una novità particolarmente importante è la presenza dello stabilizzatore di immagine sul sensore, prima assoluta per Panasonic che ha sempre preferito obiettivi con Mega O.I.S. Grazie a questa aggiunta si potranno utilizzare anche le ottiche di terze parti con la stabilizzazione. Non si tratta di un modulo complesso come quello presente nelle ultime Olympus ma si tratta comunque di una gradita aggiunta.

panasonic gx7 black

Il modo video in Full HD è ben implementata, grazie alla presenza di controlli manuali completi e registrazione sia in AVCHD che MP4, con 24, 25 o 50 fotogrammi al secondo ed un massimo di 28Mbps. Manca però l'ingresso audio per il microfono esterno, come nella G6.

La Panasonic GX7 sarà disponibile in nero e nella più gradevole variante silver. È previsto un kit con il classico 14-42 ed uno, più pregiato, con il nuovo pancake 20mm f/1.7, praticamente identico al precedente ma con costruzione metallica.

panasonic gx7 20

Nella giornata di oggi Panasonic ha anche annunciato un nuovo obiettivo, del quale ancora non si conoscono né il prezzo né la data di lancio. In realtà era stato anticipato già al Photokina 2012 ma ora appare finalmente pronto per la produzione. Il Leica 42.5mm f/1.2 O.I.S Nocticron è il più luminoso obiettivo autofocus per Micro Quattro Terzi, con una focale equivalente di 85mm e stabilizzazione ottica.

42.5