Per chi segue il mondo Windows Phone, non si può dire che il passo di Microsoft sia proprio da velocista. In parte per le continue riorganizzazioni interne che hanno visto coinvolta soprattutto la divisione Windows (da Steven Sinofsky a Julie Larson Green, e ora a Terry Myerson), in parte per motivazioni inerenti ai partner, il rilascio di aggiornamenti è stato alquanto limitato, con una sola GDR1 dotata di qualche piccola nuova feature. Visto l'impegno e la quantità di dispositivi rilasciati da Nokia, il dubbio su chi stia realmente trascinando lo sviluppo del sistema operativo sovviene. A quanto pare iniziano ad arrivare segnali di risveglio, con miglioramenti per le funzionalità di Bing integrate sia sul fronte ricerca sia su quello delle applicazioni accessorie. In particolare, però, è di buon auspicio il relativamente veloce processo di rilascio a cui si sta assistendo per l'aggiornamento GDR2.

windowsphone8

Il pacchetto sta per ora interessando soprattutto i dispositivi meno diffusi, quelli di HTC e Samsung, che fanno così da cavie. Al di là dei bugfix, le novità sono anche stavolta di piccolo impatto, con miglioramenti per l'esperienza d'uso di Xbox Music, l'espansione del controllo del consumo dati Data Sense al di fuori degli USA, un maggior supporto alle applicazioni VoIP, compatibilità perfezionata con HTML5 per Internet Explorer 10 e la possibilità di impostare un filtro da usare come predefinito all'apertura dell'app Fotocamera. Non compare nella lista italiana, ma in quella originale è citata l'introduzione del supporto ai protocolli WebDAV e CalDAV, in virtù della decisione di Google di ritirare il supporto ad Exchange ActiveSync per i nuovi smartphone da sincronizzare (la data di "cut-off" è stata però spostata più volte, da fine luglio si è ora passati al 31 dicembre). Infine, vi è quello che per molti utenti risulterà un gradito ritorno dall'era Windows Phone 7: la radio FM, già supportata da quasi tutti i terminali attualmente in circolazione (niente da fare invece per Lumia 620 e Ativ S).

Il piatto più interessante però lo gusteranno gli utenti Nokia, con Amber. Si tratta di una versione "agli steroidi" del GDR2, esclusiva per i Lumia, che oltre alle migliorie di Microsoft contiene nuove funzionalità software per gli smartphone finlandesi. Si segnalano tra le principali una modalità in standby che consente di mostrare alcune informazioni essenziali come data/ora, livello batteria e profilo impostato (non per Lumia 520), il filtro Smart Camera che cattura una serie in sequenza di foto da cui l'utente potrà scegliere i dettagli migliori per salvarli in un'unica immagine, Flip To Silence per mettere il profilo silenzioso semplicemente capovolgendo il proprio Lumia e infine la possibilità di bloccare i contatti indesiderati. Finora solo i più recenti 625, 925 e 1020 disporranno dell'aggiornamento preinstallato, mentre per tutti gli altri bisognerà effettuare l'installazione manualmente. Da Nokia France arriva la conferma che il rollout sta iniziando, perciò è solo questione di attendere qualche settimana al massimo.

Ma cosa arriva dopo il GDR2? Ebbene, sembra che a Redmond abbiano effettivamente deciso di innestare finalmente una marcia superiore. Stando a The Verge, infatti, il GDR3 è già in fase di test e svariate delle nuove funzionalità sembrano già essere state decise. Nella lista troviamo in particolare la possibilità di bloccare la rotazione automatica dello schermo, una modalità Driver per accettare o rifiutare chiamate e messaggi durante la guida grazie all'uso del Bluetooth, la possibilità di inserire su una sola riga della schermata home fino a tre tile di media grandezza e il supporto ad hardware "phablet-friendly" come processori quad-core e display a risoluzione 1080p. Ancora in forse la possibilità di chiudere le singole applicazioni nella sezione dedicata al multitasking, funzionalità prevista originariamente per Windows Phone 8.1, e l'utilizzo in background dell'NFC ove fosse presente. Tom Warren di The Verge aggiunge al lotto piccoli cambiamenti alle icone di stato, così come la sincronizzazione dei messaggi di testo tra smartphone e web; il suo scopo sarebbe di permetterne la lettura anche qualora si avesse a disposizione solo un browser e non il dispositivo fisicamente. La finalizzazione dell'aggiornamento potrebbe addirittura a metà settembre, in tempo per permettere a Nokia di lanciare una sua risposta al Galaxy Note che sembrerebbe già in cantiere da diverso tempo.

E se, in fondo, proprio da uno dei "grandi capi" fosse arrivato il maggiore indizio riguardo GDR3? Come ha scoperto WPCentral, Joe Belfiore ha pubblicato su Twitter una schermata della sua home particolarmente ambigua. Dove sta la differenza con le attuali versioni di Windows Phone? Proprio come pronostica Warren, le icone di stato appaiono diverse a livello di posizione. Da un lato troviamo GDR2 che prevede un approccio con segnale di rete a sinistra, orologio a destra e altre icone come Wi-Fi, Bluetooth, profilo in uso messe al centro. Nello screenshot di Belfiore, invece, sono tutte verso sinistra. A WPCentral, però, non sono convinti si tratti del GDR3 e fanno affidamento sulle loro fonti per sostenere tutt'altra tesi, ovvero che il buon Joe abbia sostanzialmente rilasciato il primo screenshot ufficiale di Windows Phone 8.1 o Blue. Sarà vero? Chi avrà avuto ragione? Come tante altre volte, lasciamo che sia il tempo a fornirci tutte le risposte necessarie.

belfiorewp81