Per quanto siamo un blog prettamente a tema Apple, seguiamo con molta attenzione i movimenti delle altre piattaforme principali, Android in particolare (vedasi anche oggi col post su HTC One Max) ma pure Windows Phone. Il sistema operativo mobile Microsoft, forte della doppia cifra percentuale raggiunta in diversi mercati mondiali e con ampi margini di crescita, si prepara a chiudere il 2013 con un altro aggiornamento per la versione 8, prima che quest'ultima si accomiati col pubblico per lasciar spazio a Windows Phone 8.1, similmente a quanto accaduto per il fratello maggiore desktop. L'Update 3 porta alcune migliorie funzionali ma soprattutto un supporto hardware al passo con la concorrenza da Mountain View.

wp8update3

Il lavoro principale è stato svolto sul supporto ai quad-core Snapdragon 800 di Qualcomm, nonché sull'adattamento della piattaforma a risoluzioni 1080p. Nell'ottica di un prossimo phablet di Nokia, con presentazione il 22 ottobre prossimo, l'Update 3 modifica la schermata Start con la possibilità di mettere fino a 6 tile sulla stessa riga e ottimizza l'esperienza d'uso delle apps di sistema. L'obiettivo dichiarato è l'usabilità su schermi da 6", il che sembrerebbe proprio far presagire un prodotto di tale misura da parte dell'azienda finlandese, ancora impegnata con la transizione della sua divisione Devices proprio verso Microsoft.

Tra le nuove features vere e proprie, si segnala invece la Modalità Guida, che utilizza il collegamento Bluetooth tra automobile e smartphone ove disponibile. In tale modalità d'uso, Windows Phone si preoccuperà automaticamente di limitare la maggioranza delle notifiche, incluse quelle relative a chiamate e messaggi di testo. Se desiderato, per queste ultime è possibile impostare delle risposte automatiche in modo da avvertire i contatti della propria momentanea indisponibilità.

wp8update3modalitaguida

Miglioramenti anche sul fronte dell'accessibilità e della condivisione Internet via Wi-Fi. Per la prima, Microsoft ha predisposto varie applicazioni aggiuntive, tra cui uno screen reader, per rendere più utilizzabile il sistema anche per coloro che hanno difficoltà visive e/o uditive. Per la seconda, invece, è stata pensata una nuova modalità pensata per l'uso in tandem con PC Windows 8.1; una volta connessi tra loro smartphone e computer/tablet via Bluetooth e scelta la rete Wi-Fi del dispositivo mobile dalla lista di Windows, la condivisione sarà automaticamente attivata senza necessità di inserire alcuna password.

Altre funzionalità minori, ma probabilmente ancor più utili di quelle descritte sopra poiché vanno a compensare varie assenze di Windows Phone rispetto agli altri concorrenti, comprendono la chiusura rapida nello switcher con un pulsante X delle applicazioni non più utilizzate, la possibilità di assegnare toni personalizzati per vari eventi o anche singoli contatti, una opzione per il blocco della rotazione dello schermo, nuove impostazioni per liberare rapidamente spazio sulla memoria del terminale e la possibilità di effettuare il setup iniziale anche su Wi-Fi. Per quanto riguarda i bugfix, quelli maggiori annunciati sono rivolti alla qualità del pairing con accessori Bluetooth.

Windows Phone 8 Update 3 è attualmente in fase di anteprima ma, per la prima volta dai tempi della 7.5 e adempiendo così a una promessa fatta agli sviluppatori in occasione della conferenza BUILD 2012, a Redmond danno la possibilità di testare direttamente su qualsiasi dispositivo l'aggiornamento. Basta soddisfare uno dei tre requisiti richiesti: avere uno smartphone registrato per l'uso in contesti di sviluppo applicazioni, essere registrati come sviluppatori sul Windows Phone Store o presso il servizio web App Studio. Non sono però posti vincoli stringenti sull'attinenza alla categoria interessata, similmente ai programmi di test Apple, nell'ufficialità destinati ai soli developers e nella realtà accessibili da chiunque previo rispetto dell'NDA. La differenza in questo caso è che con l'ultima della terna di opzioni a disposizione per testare l'Update 3 non vi è alcun costo. Effettuata la registrazione del caso, l'accesso al pacchetto di aggiornamento arriva attraverso un'apposita app chiamata Preview for Developers, da installare tramite il Windows Phone Store. Per quanto riguarda il rilascio pubblico, bisognerà attendere ancora un po', anche visto e considerato come la GDR2 sia ancora in piena fase di distribuzione.

Prossimo passo? Windows Phone 8.1. Molte carenze sono state colmate, alcune, una su tutte il Centro Notifiche, rimangono attualmente delle caselle di spunta vuote, in attesa di essere riempite proprio col prossimo aggiornamento "major". Tra le altre novità discusse come rumor su Winsupersite si parla di ulteriori miglioramenti per display e multitasking, così come di un maggiore avvicinamento a livello di API compatibili con Windows RT 8.1. Lo scopo sembrerebbe proprio prendere il posto di quest'ultimo sui tablet ARM dotati di sistema Microsoft. Altre variazioni a livello hardware potrebbero riguardare la scomparsa del pulsante fisico Indietro, lasciando così Start e Ricerca come unici non virtuali.

Riusciranno a Redmond, forti anche dei Lumia ad acquisizione terminata, a proseguire nel loro buon momento sul mercato smartphone? Di certo Google agirà in qualsiasi modo affinché ciò non accada, starà a Microsoft reggere l'urto e controbattere efficacemente, anche guardandosi dalle mosse di Apple per l'eventuale difesa del secondo posto. Se il 2013 è stato l'anno dei buoni segnali per Windows Phone, il 2014 potrebbe davvero certificare l'avvenuto imbocco della strada giusta.