adobe

Nella notte di oggi Adobe ha inviato via mail una comunicazione di sicurezza importante alla maggior parte degli utenti della Creative Cloud (me compreso) avvisando di un problema occorso in questi giorni. A quanto pare degli aggressori si sono introdotti illegalmente nei loro server e "potrebbero" (leggasi "hanno") aver avuto accesso a circa 3 milioni di ID Adobe, compresi dati sensibili come quelli delle carte di credito con codice e data di scadenza. Adobe si dice profondamente rammaricata – e ci mancherebbe – e si sta impegnando con gli istituiti delle carte di credito per monitorare eventuali frodi. Intanto conviene andare prima possibile ad effettuare alcuni semplici passaggi per evitare ulteriori problemi:

  1. modificate la password di qualsiasi altro sito/servizio dove avete impostato la stessa coppia di email/password adoperata per l'ID Adobe (gli aggressori potrebbero tentare accessi incrociati su altre piattaforme)
  2. modificate la password del vostro ID Adobe attraverso questa pagina www.adobe.com/go/passwordreset_it
  3. monitorate le spese sulla vostra carta di credito (se non lo avete già attivate gli avvisi via SMS per essere avvisati tempestivamente di qualunque spesa)

Di seguito riportiamo il contenuto dell'email di notifica inviata da Adobe opportunamente tradotto in italiano.

Oggetto: avviso di protezione importante per il cliente

Di recente abbiamo rilevato che degli aggressori si sono introdotti illegalmente nella nostra rete. Gli aggressori potrebbero aver ottenuto l'accesso al suo ID Adobe e alla sua password codificata. Attualmente non abbiamo riscontrato cenni di attività non autorizzate sul suo account. Se ha effettuato un ordine presso il nostro sito, potrebbero essere state acquisite anche informazioni quali il suo nome, il numero codificato della carta di pagamento e la data di scadenza della carta. Riteniamo che non siano stati sottratti numeri decodificati di carte dai nostri sistemi.

Per impedire l'accesso non autorizzato al suo account abbiamo ripristinato la sua password e la preghiamo di visitare il sito www.adobe.com/go/passwordreset_it per crearne una nuova. Le consigliamo anche di modificare la password personale su tutti i siti web in cui usa nome utente o password analoghi. Come sempre, la invitiamo a prestare attenzione quando risponde a qualsiasi messaggio e-mail in cui vengono richieste informazioni personali.

Le consigliamo inoltre di monitorare il suo account per rilevare eventuali casi di frode e furto d'identità, anche mediante un controllo regolare del suo estratto conto e il monitoraggio dei rapporti di credito. Qualora dovesse riscontrare attività sospette o insolite sul suo account personale o abbia il sospetto di essere vittima di un furto d'identità o di una frode, non esiti a segnalarlo tempestivamente alla sua banca. A breve riceverà una lettera da parte nostra in cui verranno fornite maggiori informazioni su questo caso.

Deploriamo profondamente gli eventuali disagi causati. Apprezziamo la fiducia dei nostri clienti e continueremo a lavorare assiduamente per impedire questo genere di eventi in futuro. In caso di domande, può reperire ulteriori informazioni nella pagina dedicata agli avvisi ai clienti, disponibile qui.