Siamo sempre più connessi, attraverso una moltitudine di account, ed essere connessi porta anche i relativi annessi, soprattutto per quanto riguarda la sicurezza. Una delle tecniche che si sta maggiormente diffondendo per proteggere gli account da modifiche indesiderate è costituita dalla verifica a due passaggi ("two-step verification"). Anche Apple ha iniziato a implementarla dallo scorso anno, limitandosi però ai paesi anglosassoni. Da oggi è però possibile usufruire di questa opportunità anche in Italia.

appleidverifica2step

Essenzialmente, la verifica a due step prevede la presenza di almeno due condizioni: l'inserimento dei propri username e password e successivamente di un codice di verifica, inoltrato a un dispositivo o un numero di telefono autorizzato. Una volta immesso il codice, si potranno modificare le impostazioni del proprio ID Apple e abilitare nuovi dispositivi all'acquisto sui vari Store. Qualora la password fosse stata dimenticata o non si disponesse più del terminale abilitato alla ricezione del codice di verifica, si può ricorrere alla chiave di recupero, fornita durante la procedura di attivazione. È bene trovare un posto in cui conservarla prima di completare tutto, in modo da non correre il rischio di perdere del tutto l'accesso all'account.

Il metodo di attivazione è piuttosto semplice. Basta accedere al sito Il mio ID Apple, dunque premere su "Password e sicurezza" (rispondendo alle domande di controllo qualora fossero state attivate in precedenza) e poi sul link dedicato alla verifica a due passaggi in prominenza. Nella pagina relativa ai dispositivi da verificare, verranno visualizzati tutti quelli associati all'ID Apple: è necessario che siano accesi e a schermo sbloccato. Se sono riconosciuti attivi, ovvero non sono sfumati con la dicitura "Offline", si dovrà premere su Verifica per procedere alla creazione del primo codice, da immettere poi nell'apposita finestra. Se si sceglie di aggiungere anche uno o più numeri di telefono, il codice verrà inviato tramite SMS (la pagina di supporto conferma il funzionamento con i 4 operatori principali italiani; con quelli virtuali come Noverca e PosteMobile non sembra invece esserci garanzia di ciò). Una volta confermati i mezzi abilitati ai codici di verifica, verrà creata la chiave di recupero, che sarà da reimmettere manualmente nello step successivo in modo da dare conferma al sistema del salvataggio. Dopo un breve reminder sul servizio e una spunta sulle condizioni da accettare, si potrà completare la procedura.

Vista l'utilità, ne consigliamo caldamente l'adozione, sia per Apple che per altri servizi dove la verifica a due step è prevista. Non potrà proteggere al 100% da tutte le situazioni, come qualsiasi meccanismo di sicurezza, ma rappresenterà un valido aiuto aggiuntivo nella gestione delle nostre utenze online.