Una domenica che non è stata di riposo per nessun articolista/blogger, oggi. Samsung, Microsoft e ora Huawei. L'azienda cinese, forte di ottimi ritmi di crescita (in Italia il 2013 si è chiuso con un +47% di vendite rispetto all'anno precedente, inserendosi in un contesto europeo che segna addirittura il +147%), prosegue nella sua offensiva sul mercato mobile con nuovi prodotti a prezzi piuttosto interessanti.

huaweiascendg6

L'Ascend G6 è uno smartphone piuttosto curato, disponibile in diverse colorazioni, che si rifà alla superiore serie P e cerca di fornire un buon rapporto qualità/prezzo. Ci troviamo davanti a un processore quad-core HiSilicon, sviluppato dalla stessa Huawei, con frequenza di 1,2 GHz, affiancato da 1 GB di RAM; lo spazio di archiviazione interno ammonta a 8 GB, espandibili tramite microSD per un massimo di 32 GB aggiuntivi. La connettività è completa, con Bluetooth, NFC e supporto alle reti LTE di categoria 4, con velocità fino a 150 Mbps. Doppia fotocamera, posteriore con sensore Sony da 8 Megapixel con apertura f/2.0 e registrazione 720p, anteriore da 5 Megapixel. Il display è forse la parte più debole del pacchetto: 4,5" a risoluzione 960x540, nulla di cattivo ma si poteva osare un po' di più considerando che sulla stessa fascia si iniziano a trovare con relativa facilità i 720p. Dà energia al tutto una batteria da 2.000 mAh. Il sistema operativo a bordo è Android 4.3 Jelly Bean.

Due saranno le versioni del G6 sul mercato, una HSPA+ e una LTE. Quella senza 4G sarà la prima ad arrivare, entro il trimestre, a un prezzo non specificato. Ad aprile toccherà invece alla variante più veloce in navigazione, acquistabile per 249 €.

huaweimediapadm1

Si passa ai tablet. Il primo è il MediaPad 8, con un design frontale che richiama alla memoria l'HTC One. Sempre davanti troviamo una delle caratteristiche più peculiari, gli altoparlanti stereo: uno posto sulla parte superiore, uno su quella inferiore, con tecnologia DTS. Il display è un IPS da 8" a risoluzione 1280x800, non un campione ma comunque apprezzabile per la fascia in cui andrà a misurarsi questo prodotto. Al suo interno troviamo un processore HiSilicon quad-core da 1,6 GHz con 1 GB di RAM; la memoria interna per i dati è invece di 8 GB, espandibile tramite microSD come per il più piccolo G6 di cui abbiamo parlato sopra. Sempre in comune con lo smartphone è la connettività LTE a 150 Mbps. Fotocamera posteriore da 5 Megapixel, anteriore da 1. La batteria da 4.800 mAh viene dichiarata da Huawei in grado di offrire fino a 8 ore di filmati o 24 ore continuative di navigazione prima di doverlo collegare alla presa elettrica. Preinstallato qui è Android 4.2.2.

Niente versioni distinte 3G e 4G, in questo caso: sarà presente solo quella con LTE, sugli scaffali da maggio al prezzo di 299 €.

huaweimediapadx1

Si scende a 7" col MediaPad X1, un tablet pensato da Huawei anche per essere utilizzato come smartphone, disponendo di un comparto telefonico vero e proprio, mettendo soprattutto nel mirino il Fonepad di Asus. A livello di caratteristiche si posiziona bene, con un design in alluminio e un display dalla generosa risoluzione 1920x1200. Anche stavolta ritroviamo il processore quad-core HiSilicon da 1,6 GHz, ma la RAM qui ammonta a 2 GB. La memoria flash interna è da 16 GB, espandibile per ulteriori 32 tramite microSD. Fotocamera posteriore da 13 Megapixel con apertura f/2.4 e anteriore da 5 Megapixel con f/2.2; la registrazione video è effettuata a 1080p. Per la connettività troviamo sia un modulo Wi-Fi 802.11n che il supporto LTE a 150 Mbps. Huawei non si risparmiata anche stavolta sulla batteria, mettendone una da 5.000 mAh. Il sistema operativo in dotazione è Android 4.2.2, non proprio l'ultimo grido.

Il MediaPad X1 entrerà in commercio entro il trimestre, esattamente come nel caso dell'M1 e dell'Ascend G6. Il prezzo al pubblico sarà di 399 €. Questa serie di prodotti, infine, porta con sé anche una "one more thing" opzionale.

huaweitalkbandb1

Il TalkBand B1 è uno smartwatch molto più essenziale dei Gear 2 presentati da Samsung, ma in grado comunque di offrire le funzionalità essenziali. Il display OLED da 1,4" integrato è sufficiente per vedere l'ora e leggere il numero di chi ci sta chiamando; caratteristica interessante è la presenza del vivavoce integrato, che consente così di svolgere conversazioni anche in assenza di auricolari. Ormai must del settore le funzionalità dedicate alla persona, come contacaloriee  contapassi, a cui si aggiunge il rilevamento del ciclo di sonno con "smart alarm", attraverso cui il TalkBand determina l'orario migliore per risvegliare l'utente. Sarà interessante capire meglio in che modo essa agisce. Il collegamento agli smartphone avviene attraverso Bluetooth e NFC. La batteria da 90 mAh dovrebbe garantire nelle intenzioni di Huawei fino a 6 giorni d'uso su singola carica. Debutto sul mercato previsto per il prossimo trimestre a 99 € con varie colorazioni di cinturino disponibili (ma non intercambiabili), tutte resistenti all'acqua.

Il MWC è appena iniziato, tante altre novità ci aspettano nei prossimi giorni, in particolare domani in cui si ritornerà a parlare di Samsung e non solo. Qualche ora fa, infatti, Nokia ha ricordato su Twitter che c'è un prodotto in arrivo. Sarà il Nokia X Normandy? O potrebbe trattarsi, piuttosto a sorpresa, di un Lumia? Il leaker Evleaks ha pubblicato un'immagine del 630, prossimo dispositivo di fascia medio-bassa con pulsanti software in accordo ai requisiti di Windows Phone 8.1 e, guarda caso, lì mostrato con cover verde, il colore su cui Nokia continua a dare indizi da giorni e finora associato a Normandy. Non si può nemmeno escludere la presentazione di entrambi i dispositivi, tutte le opzioni sono in campo, ma sarebbe davvero inaspettato dal momento che l'arrivo di nuovi Lumia al MWC era dato quasi per nullo. Restate sintonizzati su SaggiaMente.

Images from Engadget.