In questa domenica catalana che dà il via al Mobile World Congress 2014, anche Microsoft ha voluto dire la sua. Per quanto tutti si aspettavano dettagli riguardanti Windows Phone 8.1 solamente alla conferenza BUILD di aprile, a Redmond hanno scelto di sfruttare l'occasione odierna per portarsi avanti. Non si parla solo di telefoni, ma pure di PC e tablet. Iniziamo proprio da quelli, perché c'è un aggiornamento piuttosto importante in arrivo.

windows81update1

L'Update 1 per Windows 8.1, già oggetto di vari leak negli scorsi giorni, non è un nuovo rilascio come quello dello scorso ottobre, ma piuttosto un Service Pack agli steroidi, con vari cambiamenti anche e soprattutto dal punto di vista grafico, per migliorare l'esperienza d'uso col mouse, punto molto criticato della più recente versione del sistema operativo. Non si dovrà più richiamare la Charms bar per effettuare ricerche o spegnere il computer: nella schermata Start entrambi gli elementi saranno subito visibili. Anche l'accesso alle impostazioni sarà più rapido, con ulteriori opzioni di gestione. La coesistenza tra il desktop e il nuovo ambiente sarà migliorata dalla possibilità di aggiungere le apps Modern alla barra delle applicazioni, fianco a fianco con quelle classiche. Una volta aperte, inoltre, potranno disporre di una barra del titolo a scomparsa, coi pulsanti di chiusura e riduzione ad icona (la modalità a finestra è prevista per Windows 9, nome in codice "Threshold"). La barra delle applicazioni sarà anch'essa a scomparsa in questa visualizzazione a tutto schermo, richiamabile a piacere per passare da un programma all'altro o ritornare alla schermata Start tramite l'apposito pulsante.

Anche i requisiti di sistema sono stati modificati. Windows 8.1 Update 1 presenta affinamenti sul consumo di risorse, in particolare per ciò che riguarda la memoria. Ufficialmente basteranno 1 GB di RAM e 16 destinati all'archiviazione per creare dispositivi con Windows, il che consentirà di aprire maggiormente il mercato a tablet sotto gli 8" dotati di software Microsoft e ancor più di offrirli su quasi tutte le fasce di prezzo. L'aggiornamento sarà disponibile nel corso della primavera, con ulteriori dettagli che saranno rivelati ad aprile al BUILD.

Per quanto riguarda Windows Phone 8.1, dopo la recente corposa fuoriuscita di informazioni, l'azienda guidata dal neo-CEO Satya Nadella inizia oggi ad alleviare ufficialmente l'attesa, con alcuni dettagli molto promettenti.

windowsphone81dualsim

Anche per il sistema mobile i requisiti hardware sono stati rivisti. La collaborazione con Qualcomm procede, aprendo Windows Phone all'uso di ulteriori SoC Snapdragon, inclusi quelli più economici appartenenti alle serie 200 e 400, inclusa la variante con LTE di quest'ultima. Gradito per coloro che hanno più numeri di telefono sarà il supporto dual-SIM, che offrirà tiles separate per le due schede, utile ad esempio in contesti lavorativi dove i messaggi da colleghi e clienti non devono finire insieme a quelli personali. Chi lo vorrà potrà comunque farlo, in virtù della volontà da parte di Microsoft di dare il maggiore controllo possibile nelle mani dell'utente. Via i tasti hardware Indietro/Start/Ricerca, benvenute alle loro versioni software, in maniera simile a quanto già accade su Android; l'obiettivo è anche e soprattutto proprio quello di permettere ai produttori di riutilizzare i dispositivi già progettati per il sistema Google, eliminando così la necessità di ridisegnarli espressamente per Windows Phone. Cade inoltre il requisito del pulsante fisico di scatto per la fotocamera, ora semplicemente consigliato ma non più obbligatorio. Infine, la possibilità di installare le applicazioni su schede SD consentirà di produrre terminali dotati di appena 4 GB di memoria interna, ampliando ancora le fasce di mercato su cui la piattaforma andrà a proporsi.

L'acquisizione della divisione Dispositivi di Nokia si concluderà ufficialmente a fine marzo, ma ciò per Microsoft non coinciderà anche col passaggio a un modello più vicino a quello di Apple, producendo da sola tutta la gamma. La tradizione di Windows verrà rispettata, con gli OEM che continueranno a rappresentare una parte fondamentale dell'ecosistema. L'azienda è aperta a collaborare con chiunque voglia sviluppare smartphone basati sul suo software. I primi segnali sono già arrivati, con nuovi produttori che si affiancano al quartetto finora composto da Nokia, HTC, Huawei e Samsung.

windowsphonenuovipartner

I nomi più importanti sono sicuramente quelli di Foxconn, Lenovo, LG e ZTE. La presenza di Lenovo in particolare è interessante, in quanto potrebbe non solo sfruttare il suo marchio per far penetrare Windows Phone nel marchio cinese, ma creare pure prodotti a marchio Motorola con esso, se le questioni legali che quest'ultima ha con Microsoft riusciranno ad essere risolte. Da non sottovalutare per l'India la presenza di marchi locali come Karbonn e Xolo, che stanno facendo piuttosto bene. Tutto questo in attesa di un altro grande nome che quest'anno potrebbe debuttare nella piattaforma, ovvero Sony. La vendita della divisione Vaio, del resto, non preclude necessariamente alla creazione di una linea Xperia basata su Windows Phone. Nemmeno la grande rivalità tra PlayStation e Xbox costituirebbe ostacolo: il business è business, e viene prima di tutto.

Windows Phone 8.1, come già noto, arriverà in primavera e maggiori dettagli saranno svelati sempre al BUILD. A livello software, è occorso infine un annuncio piccolo ma comunque di rilievo: l'arrivo di Facebook Messenger in forma separata dall'app principale, come già accade su iOS e Android. Si tratta anche stavolta di una collaborazione tra Facebook e Microsoft, che va a rimpolpare il parco applicazioni del social network di Mark Zuckerberg in cui si annoverano Instagram e la recentemente acquisita (e altrettanto recentemente andata offline per qualche ora) WhatsApp.

Il MWC è appena iniziato, tante altre novità ci aspettano nei prossimi giorni, in particolare domani in cui si ritornerà a parlare di Samsung e non solo. Alcuni minuti fa, infatti, Nokia ha ricordato su Twitter che c'è un prodotto da presentare e approfondire. Restate sintonizzati su SaggiaMente.

Images from Engadget.