Dopo infiniti rumor ecco che arriva finalmente il comunicato stampa ufficiale della Panasonic GH4. Il nome doveva essere semplicemente 4K ma a quanto pare la casa giapponese ha cambiato idea, preferendo adoperare una sigla in linea con gli altri modelli. La GH4 è la sorella della GH3, sicuramente un modello più evoluto ma che non sostituisce la precedente bensì le si affianca offrendo una soluzione per i professionisti più esigenti. La novità più importante di questa evoluzione è svelata anche dal numero del modello: GH4 come 4k.

gh4-fronte

È praticamente indistinguibile dalla GH3 se non per alcuni piccoli dettagli, come la serigrafia frontale e il bollino lumix in tinta, e non giallo. Il corpo è praticamente identico in ogni aspetto, compresa la tropicalizzazione, per questo la GH4 risulta compatibile con tutti i precedenti accessori, compreso il battery-grip. Ma non si tratta semplicemente di una GH3 con la funzione video 4k perché Panasonic ha rinnovato ogni aspetto all'interno.

gh4-top

È nuovo il sensore Live MOS, sempre da 16 megapixel, ma con velocità di lettura raddoppiata per supportare la maggiore risoluzione video e limitare il rolling shutter; è nuovo il processore d'immagine Venus Engine quad-core con encoder 4k ed è una novità anche il DFD-AF, un sistema di auto focus che sfrutta la triangolazione dei soggetti per ottenere una messa a fuoco più veloce e fluida anche in modalità automatica, raggiungendo i 12fps nello scatto a raffica con inseguimento. Anche il mirino sembra identico ma in realtà è una unità diversa e migliorata sotto molti aspetti, con un pannello OLED da 2,3 milioni di punti ed una lente aggiuntiva che consente di ottenere un ingrandimento di 1,34 volte. Il display posteriore è sempre un OLED da 3" con 1 megapixel, in grado di offrire una maggiore fedeltà cromatica.

gh4-video

La Panasonic GH4 è la prima mirrorless al mondo in grado di registrare video in 4K ed è anche una delle pochissime fotocamere in senso assoluto. Supporta sia il formato cinematografico 4096 x 2160 a 24p che l'UltraHD a 24p, 25p e 30p, nonché anche FullHD ed HD. Registra in IPB/All-I con un massimo bitrate di ben 200Mb/s con registrazione in MPEG-4 ed uscita video 4K non compressa 4:2:2. È una vera forza della tecnologia in una dimensione particolarmente compatta e supporta anche nuovi accessori come il sistema audio professionale che aggiunge cinque porte SDI e due XLR.

gh4-audio

Tra le altre funzioni non mancano Wi-Fi ed NFC, già presenti nella GH3, e sono stati aggiunti anche il focus peaking, zebra, correzioni di livelli e luminosità e preset con gamma cinematografica. Non è ancora noto il prezzo italiano ma dovrebbe aggirarsi intorno ai 1,500€, mentre la disponibilità sarà ufficializzata a marzo. Di seguito un video realizzato a 4K con la nuova Panasonic GH4.