Qualche tempo fa abbiamo pubblicato un elenco dei migliori servizi cloud disponibili in rete ma la richiesta in questo settore è così in espansione che continuano ad uscirne di nuovi. Quello di cui vi parliamo oggi è SurDoc un servizio che offre la bellezza di 100GB gratuiti alla sottoscrizione. Dopo essersi registrati con mail e password il sistema è già attivo con alcune cartelle di default e potremo scaricare il client per Mac OS X (o per Windows all'occorrenza). Questo dovrà essere configurato con i nostri dati per iniziare a funzionare.

surdoc

La maschera successiva ci consentirà di selezionare una o più cartelle da mandare sul cloud. Possono essere selezionate ovunque nel nostro computer, anche da periferiche esterne.

surdoc-2

Completando anche questo passaggio il sistema comincerà con l'upload, nel mio caso con una velocità di circa 300KB/s su una rete che ha una banda in uscita di 3Mbit. Il ritmo è piuttosto sostenuto ma l'invio può durare anche alcuni giorni a seconda della quantità di dati compresi nelle cartelle selezionate per il backup. Nel frattempo una icona nella toolbar segnalerà il trasferimento in corso con una animazione ed un menu ci consentirà di mettere in pausa oppure di accedere al servizio online.

surdoc-3

L'interfaccia web è semplice ed immediata, offre la possibilità di vedere i file con estensioni comuni, come i JPG o PDF, e tutte le operazioni di spostamento, rinomina e cancellazione. Tra le altre cose ci sono anche i client per dispositivi mobili, compreso ovviamente iPhone. È prevista anche una funzionalità per condividere i link diretti ai file, seppure nella mia prova abbia generato continui errori. Tuttavia è un sistema in evoluzione e speriamo che i bug possano essere risolti presto. Nel frattempo con SurDoc si possono ottenere 100GB di spazio gratuito per il backup, che possono arrivare fino ad 1TB sfruttando i classici sistemi di invito a terzi e condivisione del proprio link sui social. Sicuramente merita almeno una prova anche se il primo anno è gratuito e per quelli successivi sono richiesti 2,50$/mese (ovvero 30$, circa 21€ annue).