Sul nostro sito segnaliamo sempre gli aggiornamenti più importanti per quel che riguarda il software di Apple, specialmente se riguardano un tema molto delicato come la sicurezza. Tra i casi più recenti vi è il bug relativo al protocollo SSL, con un grado di pericolosità elevato se fosse stato sfruttato a dovere dai malintenzionati. iOS 7.0.6/7.1/6.1.6 e OS X 10.9.2 sono arrivati in soccorso dei dispositivi coinvolti; se per il sistema operativo mobile la percentuale di utenza aggiornata è in continua crescita, apparentemente lo stesso non si può dire per i Mac. A Cupertino hanno deciso di utilizzare un incentivo sfruttando la funzionalità più adatta allo scopo: le notifiche.

notificasicurezzaosx1092

Il piccolo banner, mostrato da 9to5Mac nel suo articolo, invita l'utente ad andare sul Mac App Store, dove lo attende un secondo promemoria (qui sopra). Tutto ciò che dovrà fare è iniziare la procedura di aggiornamento salvando tutti i file aperti in lavorazione prima di proseguire col riavvio del sistema.

Sui social network le reazioni sono contrastanti, più che altro in merito alla novità della cosa: le notifiche starebbero già raggiungendo da alcuni giorni i computer interessati. Nondimeno, però, è interessante da riportare in quanto Apple sembra aver deciso di dar maggiore importanza a un'utenza costantemente aggiornata, in modo quantomeno da ridurre i rischi. Ciò ricalca anche simili iniziative intraprese da Microsoft,la più fresca quella relativa a Windows XP con pop-up periodici veri e propri a ricordare dell'ormai imminente termine del supporto previsto per l'8 aprile. L'ideale, comunque, è di attivare gli aggiornamenti automatici attraverso le apposite impostazioni da Preferenze di Sistema, per lasciare che OS X si occupi autonomamente di tali compiti.

osxaggiornamentiautomatici