Siri e Google Now avranno presto compagnia. Già da tempo, attraverso svariate indiscrezioni, sono noti i lavori in Microsoft per preparare l'assistente virtuale per Windows Phone 8.1, Cortana; il nome è un omaggio a un personaggio di intelligenza artificiale della saga videoludica Halo. Nel recente leak sono stati trovati solo alcuni indizi, ma nulla di funzionante, presumibilmente una disattivazione da parte di Microsoft consapevole sia dei rischi di fuoriuscita (avvenuta in modo puntuale) dovuti al rilascio dell'SDK ad alcuni sviluppatori  sia di doversi lasciare in ogni caso funzionalità di peso da rivelare all'evento BUILD 2014 di aprile. Tom Warren di The Verge è però riuscito ad ottenere nuove informazioni e qualche screenshot di Cortana in funzione.

mscortanawp81

L'aspetto, come si può vedere, presenta divergenze e somiglianze con Siri; tra queste ultime ritroviamo elementi come la domanda iniziale e le animazioni (in questo caso nel cerchietto blu-azzurro al centro) per confermare all'utente che il software è in ascolto. Premendo sul link "See more" si potranno ottenere esempi di comandi a cui Cortana potrà rispondere. Un'altra similitudine con l'assistente Apple è la componente di personalizzazione: saremo chiamati nel modo in cui preferiamo e il nome potrà essere cambiato in qualsiasi momento dalle impostazioni. Cortana baserà il suo servizio interamente sull'utente, salvando tutto ciò che può esserle utile (luoghi frequentati, abitudini, promemoria, contatti, appuntamenti, ecc.) in un Notebook, garantendo la privacy attraverso la possibilità di cambiare o eliminare qualsiasi contenuto memorizzato al suo interno. Il rilevamento opzionale dei messaggi di posta elettronica consentirà la creazione automatica di eventi da memorizzare nel calendario, notificare eventuali voli aerei prenotati e altro ancora. Varie fonti, non solo Bing, forniranno tutte le informazioni che occorrono per dare risposta alle domande dell'utente. Non mancherà, infine, un tratto caratteriale marcato, con reazioni differenti e battute buffe a seconda del contesto.

mscortanaimpostazioni

Inizialmente il debutto di Cortana è previsto solo su Windows Phone 8.1, per poi estendersi alla versione desktop e alla Xbox One nei mesi successivi. Non è da escludere una strategia alla Google Now, con un'estensione anche su iOS e Android, sfruttando in quei casi l'app ufficiale di Bing. Fra un mese ne sapremo di più, e avremo l'opportunità di capire in che modo questa terza incomoda nella battaglia delle assistenti saprà dare filo da torcere alle più esperte "colleghe".