Apple dà, Apple si riprende. Nel corso degli anni l'app Musica su iOS ha visto sia migliorie funzionali sia rimozioni dovute alla creazione di un'app separata. È capitato con iOS 5, quando la precedente app iPod si divise in Musica e Video; con iOS 6 il discorso si ripeté per i Podcast. Il prossimo "divorzio" potrebbe avvenire con l'ottava versione, con iTunes Radio che prenderà una strada tutta sua. Neanche a dirlo, la fonte delle nuove informazioni è ancora 9to5Mac.

ios7itunesradio

Il cambiamento sarebbe dovuto alla volontà di Apple di dare maggiore prominenza al servizio, considerato come negli USA abbia sì recentemente superato Spotify per uso ma rimanendo molto distaccato da Pandora, principale rivale: parliamo di 8% contro 31% di ascoltatori totali. Uno sviluppo tutto sommato rapido, ma non quanto si aspettavano Apple e gli investitori pubblicitari, fondamentali vista la gratuità del servizio base (per chi è iscritto a iTunes Match, invece, la fruizione è senza interruzioni). Creare un'app tutta sua per iTunes Radio, con icona piazzata direttamente nella schermata home, la metterebbe subito in risalto per i potenziali nuovi utenti.

Parlando proprio dell'icona, dovrebbe essere simile a quella attuale ma con un'importante variazione. Se oggi la radiolina stilizzata ha un gradiente che va dal fucsia all'arancione su sfondo bianco, quella nuova utilizzerà i colori all'esatto contrario: sfondo con gradiente, radio bianca. La logica di funzionamento, invece, rimarrà prevalentemente quella attuale, con la possibilità sia di creare stazioni sia di ascoltare quelle esistenti, consultare la cronologia di quanto riprodotto e acquistare i singoli brani. Sempre stando a quanto riferito dalle buone fonti di Mark Gurman di 9to5, l'app dovrebbe essere preinstallata, andando qui in contrasto con l'opzionale Podcast. Una scelta per alcuni disponibile, soprattutto se si sfruttano già servizi simili anche più completi (Spotify, Play Music, Xbox Music). Ad ogni modo, come in altri casi, basterà nasconderla in una cartella per renderla quantomeno "inoffensiva".

iOS 8 sarà la volta buona per vedere iTunes Radio anche nel Vecchio Continente? Difficile a dirlo: per ora il servizio rimane esclusivo di USA e Australia, con probabile espansione nel prossimo futuro a Canada, Nuova Zelanda e Regno Unito. Si avvicinerebbe, quindi, ma non troppo. Vedremo se nel corso dei prossimi mesi emergeranno ulteriori dettagli, tenendo ancora d'occhio 9to5Mac dato che la "settimana degli scoop", come loro stessi l'hanno definita sui social network, sembra lungi dall'essere terminata.