Altro giorno, altre indiscrezioni. Mark Gurman di 9to5Mac prosegue la sua ormai nutrita serie di articoli dedicati a iOS 8, grazie a quanto raccolto attraverso le sue fonti finora rivelatesi sempre affidabili. Questa sera si tratta più di una collezione di piccole informazioni dedicate a vari aspetti della prossima versione del sistema operativo mobile Apple. Centro Notifiche, Messaggi, Game Center e altro ancora sono presenti nel menu di questa sera.

ios7notificationcenter

Iniziando proprio dal Centro Notifiche, la configurazione attuale a tre schede (Oggi, Tutte, Perse) potrebbe essere rivista in un'ottica di semplificazione. Rimarrebbero infatti Oggi e Notifiche, con quest'ultima che ingloberebbe qualsiasi notifica incluse quelle perse. Grazie al know-how acquisito con l'ingresso del team sviluppatori dell'ex-app Cue, inoltre, la quantità di informazioni disponibili sulla pagina Oggi dovrebbe crescere, non limitandosi dunque a meteo, borsa e calendario come in iOS 7.

Per quanto riguarda Messaggi, si tratterebbe di modifiche minori, principalmente la possibilità di cancellare automaticamente le vecchie conversazioni dopo un certo periodo, facendo così in modo che non si accumulino riducendo nel tempo lo spazio disponibile nell'iDevice. Per Memo Vocali si prospetta invece un nuovo maquillage estetico in modo da migliorarne l'esperienza d'uso attualmente poco apprezzata dagli utenti. A rischio eliminazione Game Center: l'uso dell'app dedicata è molto basso, perciò Apple starebbe valutando l'ipotesi di renderla perlopiù un servizio richiamabile all'interno dei singoli giochi che lo supportano.

Passiamo ora a nuove potenziali funzionalità globali di sistema. Le API per la comunicazione inter-app, che consente alle applicazioni di interagire e integrarsi tra loro a seconda delle necessità, sarebbero in fase di test nei laboratori di One Infinite Loop, con uno sviluppo in corso da oltre due anni. In questo modo, riprendendo l'esempio fatto da 9to5Mac, un software dedicato all'elaborazione delle immagini potrebbe inoltrare direttamente i risultati finali all'app di Facebook per la pubblicazione sul social network. In una forma limitata, esclusiva per le applicazioni del settore audio, è già presente in iOS 7 e la versione completa sarebbe stata rimossa prima del lancio pubblico per motivazioni non precisate. Considerato il "tira e molla" è bene che gli sviluppatori di terze parti mantengano al più un cauto ottimismo, attendendo eventuali sviluppi positivi al WWDC.

La porzione odierna di indiscrezioni va a chiudersi con aumenti prestazionali, sempre graditi (sperando si ricordino anche dei consumi energetici), e CarPlay, che dovrebbe ricevere una nuova modalità di connessione all'impianto di bordo dell'auto attraverso Wi-Fi e non solo via cavo Lightning. Un percorso ancora lungo prima di vedere iOS 8 dal vivo, dal momento che nelle ipotesi migliori mancano tre mesi all'annuale conferenza per sviluppatori (le date dovrebbero essere annunciate verso la fine di aprile, se Apple agirà come lo scorso anno). Su Twitter, però, già qualche giorno fa Gurman anticipava ulteriori sviluppi nella prossima settimana. Una quantità quasi preoccupante di spunti raccolti, il che porta a domandarsi: rischiamo di arrivare al Moscone Center senza effetto sorpresa?