Secondo un documento pubblicato da Apple relativo a BootCamp, i nuovi Mac Pro non supporteranno l'installazione di Windows 7 ma soltanto di 8 o successivi. La notizia arriva in un momento in cui la popolarità del nuovo sistema operativo di Microsoft non è ancora decollata con una percentuale di adozione di Windows 7 ancora ferma sul 47% secondo MacRumors.

macpro

Non è chiaro perché Apple abbia preso questa decisione, probabilmente per non dover aggiornare i driver anche per la precedente edizione di Windows, tuttavia l'adozione di 8 supera di poco il 10% del mercato rendendolo uno dei meno diffusi sistemi operativi di Microsoft, decisamente sotto XP che sarà dichiarato abandonware l'8 aprile prossimo. Rimane per gli utenti la possibilità di installare vecchie versioni di Windows tramite sistemi di virtualizzazione come Parallels Desktop.