Il versante Beta di iOS 7.1 sembra essersi calmato. È arrivato marzo, il mese che da più parti era stato dato come quello buono per il rilascio dell'aggiornamento del sistema mobile Apple. Col passare delle scorse settimane, i rumors in merito sono diventati sempre più fondati, e oggi, se non sono diventati certezza, poco ci manca grazie a quanto detto da John Gruber sul suo Daring Fireball.

ios7screen

Fra una settimana inizierà ad Austin l'evento SXSW, dedicato alla tecnologia e all'intrattenimento, con una serie di conferenze, proiezioni cinematografiche e concerti. Con l'occasione Apple organizzerà il primo iTunes Festival sul suolo natio; finora, infatti, era stato svolto solo in estate a Londra. Si tratterà comunque di una versione "light", condensata in 5 giorni e non in un mese come per la controparte britannica. Gli artisti di rilievo, comunque, non mancheranno, spaziando su diversi generi: dai Coldplay a Pitbull, passando per gruppi emergenti come Capital Cities e nomi meno noti da noi tra cui il cantante country Keith Urban.

Cosa può accompagnare questa kermesse musicale? Di solito, un aggiornamento software è quello a cui meno si penserebbe, eppure sarà così. L'app iTunes Festival richiederà infatti come requisito minimo iOS 7.1, stando alle ben informate fonti di Gruber. Ed essendo che quest'app deve trovarsi sullo Store almeno qualche giorno prima dell'inizio del Festival, ciò significa che da oggi in poi qualsiasi momento sarà buono per iOS 7.1. Perciò preparate un po' di spazio libero sui vostri iDevices, tenetevi una buona connessione flat a portata di mano e, perché no, anche un paio di auricolari o degli altoparlanti se vi va: mai versione di iOS risulterà più melodiosa di questa. Bug stonanti permettendo.