Da oggi sarà possibile acquistare il termostato intelligente Nest (ideato da Tony Fadell, il papà di iPod e ora in forze a Google dopo l'acquisizione della sua società) anche in UK e, presto, in tutta Europa: è ciò che promette l'altro fondatore della compagnia, Matt Rogers, anch'egli ex di Cupertino.

Schermata 2014-04-02 alle 14.01.15

Nest ha stimato che in Inghilterra oltre i due terzi del consumo medio di 1.342 sterline annui siano dovuti all'eccessivo riscaldamento della casa: con il proprio termostato, dunque, si possono risparmiare un bel po' di soldi.

Nonostante il termostato sia stato installato in più di 120 paesi al mondo (Regno Unito compreso), l'azienda ha ritenuto opportuno cambiare alcune specifiche hardware al fine di adattare al meglio il termostato ai particolari sistemi di riscaldamento inglesi, inserendo nella confezione anche un controller per gli scaldabagni (in ogni casa ce ne sono almeno due) chiamo Heat Link e che può comunicare sia via cavo che via wifi con il Nest, in modo da fermare il riscaldamento dell'acqua poco prima del raggiungimento della temperatura desiderata, mantenendo il calore costante e aumentandolo solo nell'immediatezza dell'uso.

Inoltre, è possibile acquistare anche una nuova base compatibile solo con il Nest inglese.