Quando accendiamo un nuovo Mac questo è già pronto all'uso ed è ricco di applicazioni molto interessanti, specie considerando quelle che si possono scaricare gratuitamente dal Mac App Store. Ci sono comunque una serie di modifiche che effettuo su tutti i nuovi computer per renderli più funzionali. Magari alcune cose sono banali, ma vorrei racchiuderle tutte in un unico post sperando che possano risultare d'aiuto a qualcuno.

Finder

Per quanto riguarda la scrivania, luogo dove spesso si depositano file di passaggio oltre che le unità collegate, attivo immediatamente l'allineamento griglia, il quale ci evita di avere icone fuori posto. Basta accedere al menu Vista / Mostra opzioni vista (⌘J) e selezionarlo come ordinamento predefinito.

allinea-griglia

Un altro aspetto che personalmente odio è la voce "Tutti i miei file" che viene visualizzata nella barra laterale del Finder e utilizzata come posizione predefinita di ogni nuova finestra. Per toglierla accediamo alle Preferenze del Finder (⌘,) e nel tab Generali impostiamo diversamente la voce "Le nuove finestre del Finder mostrano", personalmente scelgo il nome del computer e non la home dell'utente, così da vedere tutte le unità correlate come partenza. Infine nel tab "Barra laterale" togliamo il segno di spunta a "Tutti i miei file" per vederlo sparire anche da lì.

tutti-miei-file

Sempre nelle Preferenze del Finder, alla voce Avanzate, ci sono un altro paio di modifiche che faccio sempre. La prima è quella di abilitare le estensioni nei nomi dei file, perché non mi piace non sapere immediatamente che tipo di file ho davanti oppure utilizzare solo l'icona per capirlo. La seconda è spostare la posizione predefinita delle ricerche nella cartella attuale e non in tutto il computer. Dopotutto se voglio effettuare una ricerca completa utilizzo Spotlight, mentre se scrivo un nome nel campo in alto a destra di una finestra del Finder vuol dire che voglio cercare nella posizione attuale.

preferenze

Passiamo ora alle singole finestre, dove scelgo di visualizzare come titolo non solo il nome della cartella attuale ma tutto il percorso assoluto. Per farlo apro il terminale e digito queste due righe:

defaults write com.apple.finder _FXShowPosixPathInTitle -bool YES
killall Finder

Infine dal menu Vista attivo la barra di stato (⌘/) e quella del percorso (⌥⌘P). Quest'ultima mi consente di passare rapidamente a percorsi precedenti, oppure spostare un documento in una delle cartelle superiori con un semplice drag&drop sulla sua icona. Va comunque precisato che tutto l'albero delle posizioni precedenti si può vedere cliccando con il tasto destro sul titolo della cartella. Vediamo il risultato:

finestra

Preferenze di Sistema

Altra cosa che uso spesso è lo zoom dell'interfaccia. È una funzionalità che ritorna particolarmente utile in molte occasioni del quotidiano e che si trova in Preferenze di Sistema / Accessibilità / Zoom. Una volta attivata si può usare il tasto ctrl (⌃) insieme allo scorrimento verticale per zoommare porzioni della scrivania e vedere più da vicino alcuni dettagli. Magari su un iMac 27" si userà poco ma sui portatili è una manna dal cielo.

zoom

Altra cosa che non mi può mancare sono gli angoli attivi. Uso quello in basso a sinistra per mettere rapidamente il monitor in stop quando mi allontano dal computer e quello in basso a destra per spazzare via tutte le finestre e mostrare la scrivania. Può sembrare una cosa banale ma li trovo entrambi irrinunciabili e sono facilissimi da impostare, basta andare in Preferenze di Sistema / Mission Control e cliccare sul pulsante "Angoli attivi...".

angoli-attivi

Per quanto riguarda il ripristino automatico c'è una cosa che non mi piace affatto, ovvero lanciare un'applicazione e ritrovarmi ogni volta con gli ultimi documenti utilizzati già aperti. Per disattivare questa funzionalità, se anche voi la trovate scomoda, bisogna attivare il check "Chiudi le finestre quando esci da un'applicazione" che si trova in Preferenze di Sistema / Generali.

documenti

Ultima tappa obbligata nelle Preferenze di Sistema è in Sicurezza e Privacy, dove attivo la possibilità di utilizzare qualsiasi applicazione di terze parti, attivando la spunta "Dovunque" in corrispondenza di "Consenti app scaricate da:". Da precisare che questo passaggio apre potenzialmente il Mac alla possibilità di installare app con malware, per questo motivo consiglio di farlo solo se siete abbastanza sicuri del software che utilizzate quando non proveniente dal Mac App Store o da sviluppatori certificati.

sicurezza

Anteprima

Utilizzando con frequenza Anteprima ed avendo una predisposizione per l'uso delle scorciatoie da tastiera c'è un altro passaggio che eseguo tutte le volte. Andando in Preferenze di Sistema / Tastiera / Abbreviazioni ne aggiungo due nuove per Anteprima.app, utilizzando l'apposito pulsante [+]. La prima è "Esporta..." a cui associo la combinazione ⌥⌘E, la seconda è "Regola dimensione..." che attivo con ⌥⌘I (che è poi la scorciatoia che funziona anche in Photoshop). Fate attenzione a mettere i nomi esatti, compresi i punti di sospensione, altrimenti non funzionerà.

anteprima

Ci sono tante altre personalizzazioni possibili, ma per il momento ci fermiamo qui. La prossima volta vedremo le applicazioni base che consigliamo per tutti i Mac.