Con iOS 7 iPhone ed iPad hanno ottenuto la possibilità di effettuare automaticamente gli aggiornamenti delle app, una funzionalità particolarmente utile per chi non vuole perdere tempo a verificare costantemente le novità e che si trova già abilitata per default. Personalmente su iOS non la utilizzo, perché mi è capitato più volte di avere degli aggiornamenti a metà uscendo di casa e ritrovarmi con l'app in questione inutilizzabili fino alla prossima connessione Wi-Fi, ma sui computer mi sembra potenzialmente molto più interessante. Per fortuna Apple ci ha pensato ed ha incluso questa possibilità in OS X Mavericks, anche se non è attiva come valore predefinito.

Questa utile opzione si trova in Preferenze di Sistema / App Store, dove si può scegliere di scaricare in background gli aggiornamenti disponibili e installarli automaticamente. In caso non si attivasse questa seconda spunta i file sarebbero solo scaricati e si riceverebbe una segnalazione quando pronti per l'installazione, così da essere avvisati delle novità per visionarle prima di procedere.

aggiornamenti-automatici

Molto interessante è anche la possibilità di scaricare automaticamente le app acquistate su altri Mac, così da trovarci tutte le nuove app acquistate da una postazione su tutti i computer in nostro possesso (devono utilizzare lo stesso Apple ID).