Due delle funzionalità più comode di Safari, in particolare nelle versioni più recenti, sono AutoFill e Portachiavi iCloud. La seconda è di fatto strettamente dipendente dalla prima, dato che AutoFill memorizza previo consenso personale dati come nome utente e password utilizzati per accedere ai vari servizi; Portachiavi iCloud, se attivo, sincronizza queste credenziali su tutti i dispositivi legati al proprio ID Apple. Gli ingegneri software di Cupertino hanno ulteriormente lavorato sulle sinergie tra l'ecosistema Mac e quello iOS, aggiungendo nell'ottava versione del sistema operativo mobile una funzionalità interessante e opzionale, scovata da 9to5Mac tra le varie sessioni svoltesi al WWDC e rese pubbliche dall'azienda.

ios8credenzialicondivise

Il funzionamento è piuttosto semplice, almeno dal punto di vista concettuale: nome utente e password utilizzati per accedere a un servizio sono stati memorizzati in Safari; una volta che installiamo l'app relativa a tale servizio, essa rileverà quei dati salvati e ci chiederà il consenso di utilizzarli per effettuare il login. Un esempio piuttosto tipico di tale passaggio di consegne può essere rappresentato da Facebook, utilizzato su computer attraverso il browser e poi sui dispositivi mobili con l'applicazione dedicata. Ciò ridurrà sia i tempi di accesso sia i possibili errori. La schermata che apparirà sarà simile a quella sottostante, in azione in un'app demo chiamata Shiny:

ios8accessoappcredenzialisafari

Il lavoro maggiore sarà per gli sviluppatori, che dovranno apportare alcune modifiche sia ai siti web sia alle apps ad essi associati al fine di sfruttare la nuova funzionalità. Ad ulteriore beneficio, eventuali variazioni di nome utente e password effettuate all'interno del singolo programma verranno poi ritrasmesse alla memoria AutoFill di Safari, garantendo così un aggiornamento automatico e costante. Ovviamente, si tratta di una feature che richiede all'utente di fidarsi di tutte le parti coinvolte, considerato che si tratta di dati personali, pertanto è stata concepita per essere implementata caso per caso, con la procedura da fare per ogni singola app, e in modo opzionale, anche revocabile cancellando nome utente e password dalle impostazioni.

Questi ausili per velocizzare l'accesso ai servizi preferiti ovviamente devono essere utilizzati con particolare attenzione per quel che concerne la sicurezza, dunque è bene prediligerne l'uso per le apps considerabili fidate non solo da noi stessi, ma pure dalla rete. Ogni funzionalità, se ben utilizzata, dà i suoi vantaggi, e siamo sicuri che molti potranno apprezzare questa in particolare una volta che sarà rilasciato iOS 8 in versione definitiva e le combinate servizi/apps verranno gradualmente aggiornati.