Al WWDC 2014, pur non presentando alcun hardware, Apple ha comunque dimostrato un forte interesse per i "wearables", con svariati kit dedicati agli sviluppatori al fine di preparare le apps di terze parti in tempo per il rilascio finale di iOS 8. La parte del leone l'hanno fatta certamente l'app Health e HealthKit, con le funzionalità dedicate al raccoglimento dei principali parametri vitali. Aperto a dispositivi altrui, ma è difficile pensare che a Cupertino rinuncino all'opportunità di entrare in modo più diretto nel settore. Ed ecco che si torna a parlare dell'autunno come periodo di presentazione, in base alle nuove indiscrezioni di Re/code.

iWatch

L'evento sarebbe infatti previsto per ottobre, con più fonti a sostenerlo, tra cui il Nikkei Asian Review. La testata nipponica aggiunge inoltre nuove stime riguardo i ritmi di produzione, tra 3 e 5 milioni di unità mensili. Un dato che se verrà confermato all'effettiva commercializzazione testimonierà una forte attenzione di Apple verso il prodotto, anche per tener testa alle soluzioni di Samsung e ad Android Wear. La mancata presentazione lunedì scorso ha senso: l'iWatch necessiterà certamente di iOS 8 in versione definitiva per poter essere sfruttato e un'anteprima al WWDC avrebbe lasciato passare troppo tempo fino alla disponibilità sugli scaffali, concedendo inoltre ai concorrenti ampio spazio per le contromosse. A sistema pronto a settembre, invece, è più possibile tenerlo in caldo per ufficializzarlo nel mese successivo. C'è da dire poi che ottobre negli ultimi due anni è stato dedicato in larga parte agli iPad e in misura minore pure ai Mac; sarebbe quindi un altro keynote in prospettiva piuttosto ricco.

Ancora un'estate di lunga attesa attende il mercato, che, è proprio il caso di dirlo, non vede l'ora di capire le mire espansionistiche di Cook e del suo team nei dispositivi indossabili. Per quanto riguarda noi comuni utenti, meglio godersi questo periodo caldo, pensando alle vacanze e a qualche test con le versioni di sviluppo di Yosemite e iOS 8. La fretta è quasi sempre solo una cattiva consigliera.