In una settimana ricca di novità per quel che riguarda il mondo iOS, è davvero difficile inserire articoli riguardanti le piattaforme concorrenti. Eppure anch'esse sono in movimento, soprattutto Android, e non vogliamo lasciare scoperti i lettori che preferiscono il robottino verde di Google. In attesa della conferenza I/O di fine giugno, è iniziato il rilascio dell'aggiornamento 4.4.3, prevalentemente costituito da bugfix, a cui però si aggiunge una nuovamente rivisitata app Telefono.

dialerandroid443

Image from AndroidPolice.

I cambiamenti sono tutti grafici, con varie aree ora più allineate alle recenti direzioni grafiche delle apps di Google. Una riordinata che si apprezza soprattutto in fase di composizione del numero, dove sino alla 4.4.2 il tastierino numerico era di fatto sovrapposto alla lista dei contatti, creando un effetto un po' caotico all'occhio. Ora, oltre ad essere passato da uno sfondo nero a uno bianco, il tastierino viene visualizzato con una parte vuota al di sopra, dove eventualmente compariranno man mano che si compone il numero i contatti tra cui potrebbe esservi quello che si desidera chiamare.

Non vi sono altre novità di rilievo, come abbiamo già detto in precedenza il resto del lavoro è stato tutto svolto su una nutrita serie di correzioni, come si può vedere dal changelog molto tecnico. L'aggiornamento è già in fase di distribuzione Over-The-Air per tutti i Nexus supportati, ossia gli smartphone Nexus 4 e 5 e i tablet Nexus 7 (sia 2012 che 2013) e 10. Al di fuori di Google e dei dispositivi Play Edition (come le apposite varianti del Galaxy S4 e dell'HTC One M8, per dirne due tra i principali), anch'essi in prima fila, degna di particolare nota è la rapida reazione di Motorola, che sta rilasciando il pacchetto per i suoi principali prodotti più recenti. A inaugurare il ciclo di update saranno i Moto X di T-Mobile, i Moto G americani e brasiliani e i Moto E USA; tutte le altre varianti, incluse quelle europee, seguiranno sicuramente a breve. Oltre ai cambiamenti di Android 4.4.3, gli utenti riceveranno altre modifiche integrate dalla stessa Motorola: il Moto X sarà in grado di scattare foto con migliore esposizione e toni più naturali nei casi in cui il flash è in uso. Anche la fotocamera anteriore opererà meglio in condizioni di bassa luminosità. Condivisa col Moto G sarà l'introduzione di un nuovo pulsante rapido per mettere in pausa la registrazione video, così come l'attivazione di Motorola Alert, app pensata per inviare avvisi rapidi a contatti preimpostati in caso d'emergenza, oppure per informarli dell'arrivo in un determinato luogo.

Come qualsiasi aggiornamento, ne raccomandiamo l'installazione salvo potenziali incompatibilità che possano portare a perdite di operatività dello smartphone o del tablet, soprattutto in ambiti lavorativi.