La versione di Mail inclusa in OS X Yosemite non è molto diversa da quella di Mavericks. Ci sono comunque dei miglioramenti, alcuni dei quali citati direttamente nel keynote di apertura della WWDC 2014. Abbiamo visto ad esempio la funzionalità Markup, che consente di modificare al volo le immagini, ma c'è anche un'altra importante innovazione che prende il nome di Mail Drop. In pratica quando invieremo email con allegati particolarmente corposi, l'applicazione ci chiederà se provare ad inviare il contenuto allegato tradizionalmente oppure se utilizzare Mail Drop. Con quest'ultima opzione il file non verrà inviato al server di posta ma, al contrario, spedito su uno spazio gratuito di iCloud. In questo modo il destinatario dovrà scaricare solo una mail di testo dal suo account, mentre l'allegato potrà essere scaricato velocemente direttamente dai server Apple, che lo manterranno disponibile per 30gg. Ovviamente non si tratta di una novità assoluta, lo stesso risultato si può già ottenere mettendo un link di dropbox o con servizi web come wetransfer, ma l'aver integrato il tutto all'interno di Mail renderà l'operazione molto più agevole. Di seguito una gif animata realizzata da AppleInsider che evidenzia il semplice procedimento:

send-maildrop