booklamp-apple-feature

Apple cerca sempre di migliorare i suoi servizi e talvolta lo fa inglobando nuove tecnologie ideate dalle startup. TechCrunch ha riportato ieri l'acquisizione di BookLamp, avvenuta come sempre senza dichiarazioni pubbliche, per una cifra stimata di 10/15 milioni di dollari. L'azienda fondata da Aaron Stanton ha creato un motore di analisi dei libri in grado di leggerne e "capirne" il contenuto, classificandolo in base ai diversi argomenti trattati ed alla forma di scrittura. Lo hanno chiamato Book Genome, richiamando l'idea che ogni libro abbia un proprio DNA che il loro motore è in grado di comprendere. La startup era stata già in contatto con Apple e con Amazon, ma alla fine l'azienda di Cupertino ha deciso di acquistarla per utilizzare questa tecnologia in esclusiva. L'idea è che molto probabilmente il sistema verrà implementato nell'iBookstore, così da suggerire agli utenti altri libri simili a quelli già letti, non basandosi semplicemente sul titolo ma analizzando i contenuti in modo profondo. Un vero è proprio assistente virtuale che studia ciò che ci piace ed è in grado di consigliarci altre letture potenzialmente interessanti per noi. Il servizio era utilizzabile anche sul loro sito, dove si poteva inserire il titolo di un libro per scoprirne altri analoghi, ma ora è stato oscurato dopo l'acquisto ad opera di Apple. Ci aspettiamo che il sistema venga implementato nei prossimi mesi in iBookstore.

booklamps-theme-currents-for-salems-lot2