sx520

A quanto pare le bridge sono dure a morire. Schiacciate da una parte da compatte di qualità crescente e dall'altra da reflex sempre più economiche, questo genere di macchine fotografiche continuano ad avere un forte appeal a causa dei potenti zoom ottici di cui sono dotate. Canon ha presentato oggi due nuovi modelli economici, a partire dalla più performante PowerShot SX520 HS. Possiede un sensore da 1/2,3" con 16MP e processore d'immagine Digic4+ ed è in grado di catturare fotografie con la sensibilità di 100-3200 ISO. Possiede uno schermo fisso da 3" con 461.000 punti ed è priva di mirino elettronico. Il punto di forza è l'obiettivo capace di 42 ingrandimenti, con focali equivalenti al 24-1.008 mm ed apertura f/3,4-5,8. Grazie alla lunga estensione dello zoom permette di catturare immagini grandangolari per paesaggi ed architettura ed anche i più piccoli dettagli lontani con ben 1.008mm di focale massima. Possiede una modalità video in FullHD con audio stereo ed è ricca di funzionalità evolute, come la modalità Zoom Framing Assist Auto migliorata che regola automaticamente lo zoom per mantenere i soggetti alla dimensione pre-impostata nell’inquadratura e, quando rileva che un soggetto sta per uscire dalla scena, riduce automaticamente la portata dello zoom per riportarlo all’interno. Inoltre, se il soggetto si avvicina alla fotocamera, diminuisce la focale, in modo da mantenere le dimensioni originarie del viso. Sarà disponibile sul mercato da ottobre con un prezzo di listino di 309€ IVA inclusa.

sx400

È invece più economica la PowerShot SX400 IS, che possiede sempre un sensore da 1/2,3" con 16 MP e processore Digic4+, ma ha un più modesto obiettivo 30x, equivalente al 24-720 mm f/3,4-6. È una bridge di piccolo taglio che promette comunque una buona flessibilità di inquadratura ed ha sensibilità comprese tra ISO 100-1600. Lo schermo è da 3" con 230.000 punti e la modalità video solo HD con audio mono. Interessante il prezzo di soli 221€ IVA inclusa, con disponibili da settembre.