In coincidenza con la pulizia dei dati su CloudKit prevista per oggi, Apple ha reso disponibili le nuove versioni di sviluppo sia di iOS 8 sia di OS X Yosemite. L'ottava versione del sistema operativo mobile prosegue nel suo cammino verso il rilascio, probabilmente settembrino, attraverso la Beta 3. Come per la precedente, non si tratta di cambiamenti dal forte impatto, ma affinamenti a quanto già fatto.

ios8beta3

Durante il setup iniziale è stato aggiunto un nuovo passo dedicato a iCloud Drive, che può così essere attivo sin dal primo uso e sarà prossimamente accessibile anche via web. Da ricordare come si perda la compatibilità coi sistemi operativi precedenti a seguito di tale attivazione. In Impostazioni è stato inoltre aggiunto un nuovo switch per attivare o disattivare Handoff, insieme alla possibilità di rendere opzionale la tastiera QuickType. Nuova versione, nuovi sfondi, con l'azienda di Cupertino che ha approfittato del rilascio per aggiungerne alcuni.  Sul piano grafico, pochi ritocchi, in particolare per l'applicazione Meteo e per il Centro Notifiche. All'interno delle apps, si segnala in Foto il cambiamento di nome per gli "Streaming Foto condivisi" nel più semplice "Album condivisi" e un avviso che segnala il tempo rimasto prima della cancellazione definitiva delle foto cestinate. Messaggi dà la possibilità di salvare immagini e video nel dispositivo. Salute è ora in grado di sfruttare il sensore M7 dell'iPhone 5s come contapassi, oltre a presentare tra i dati nutrizionali dei prodotti alimentari anche la quantità di caffeina. Insieme alla Beta 3 sono arrivate versioni apposite di test per "Trova il mio iPhone" e "Trova i miei amici", così come un nuovo seed di sviluppo per la Apple TV di terza generazione.

Per OS X Yosemite, la Developer Preview 3 porta invece in dote la modalità scura, anticipata da Craig Federighi durante il keynote del 2 giugno. Come si può vedere dallo screenshot sottostante, l'effetto è pressoché limitato a barra dei menu e Dock, lasciando le finestre nel loro solito colore grigio.

yosemitedarkmode

Il resto dei cambiamenti è anch'esso sul fronte estetico, con alcuni lievi ritocchi nell'interfaccia di alcune applicazioni e una icona modificata per QuickTime. Per ora non si segnala altro, qualora vi fossero ulteriori novità rilevanti non mancheremo di riportarle. Gli aggiornamenti sono disponibili per gli iscritti agli appositi Developer Program (coloro che usufruiscono del programma a pagamento per iOS hanno accesso anche alle DP di Yosemite; il contrario non è invece valido), scaricabili in Impostazioni -> Generali -> Aggiornamenti per iOS e dalla sezione apposita del Mac App Store per OS X.