DxOMark continua a testare i sensori delle nuove reflex in commercio e questa volta è toccato alla recente Nikon D810. La fotocamera della casa giallonera sostituisce in un colpo solo D800 e D800E, proponendo un modello unico senza filtro low-pass e con la medesima risoluzione di 36MP. Secondo i rigorosi test di DxOMark (qui spiegati) siamo di fronte alla nuova testa di serie per quanto riguarda i sensori, che ha raggiunto uno score di 97 punti su 100, praticamente vicina al massimo valore di riferimento.

d810

La differenza rispetto i modelli di altri brand è consistente, con la Sony A7R a 95 punti, pur avendo un sensore analogo, e la Canon 5D Mark III ferma ad 81 punti, penalizzata dalla ridotta gamma dinamica. Il confronto con D800 e D800E evidenzia i miglioramenti ottenuti con questo nuovo modello, che riesce a superare il già ottimo risultato delle fotocamere precedenti, ottenendo una profondità colore ancora superiore ed una gamma dinamica che sfiora i 15 stop (14,8EV). Questo risultato secondo DxOMark è utile per i paesaggi, dove in effetti si presenta facilmente un forte contrasto tra luci ed ombre e la D810 è in grado di fare la differenza rispetto altre fotocamere.

DXO-Nikon-D810-vs-D800E-Ima

Nikon ha dunque fatto un buon lavoro compiendo piccoli passi avanti rispetto al passato e senza perdere nulla per strada. Ricordiamo che la D810 ha anche un otturatore completamente rinnovato, il quale riduce il rischio di micro-mosso dovuto alla grande risoluzione ed all'eccessivo movimento generato del precedente.