Dopo il successo della linea di SSD 840, Samsung ha presentato in queste ore i nuovi 850 Pro con un evento dedicato a Seul. La prima particolarità di questi modelli è che sfruttano la memoria con disposizione tridimensionale, ovvero su strati di celle sovrapposti verticalmente. Le V-NAND apportano miglioramenti per il consumo energetico, per l'occupazione di spazio e nelle performance, soprattutto per i piccoli tagli che solitamente risultano castrati rispetto i modelli più capienti. In questo caso c'è una distribuzione su ben 32 livelli, come un piccolo grattacielo di NAND, e si tratta di una tecnologia attualmente esclusiva di Samsung e di questo preciso modello.

samsung-850

L'azienda dichiara prestazioni massime di 550 MB/s in lettura e 520 MB/s in scrittura, raggiunte anche dal modello di 128GB, ed un incremento notevole anche nelle operazioni sui file di piccola dimensione (4K), con 100.000 IOPS in lettura e 90.000 IOPS in scrittura. Ricordiamo che sono queste a fornire il boost di prestazioni nel quotidiano, più della velocità massima che viene raggiunta solo nella gestione di file di grande dimensione. Il cuore di tutto è il nuovo controller MEX tri-core con 400Mhz ed 1GB di memoria nel modello da 1TB (è sempre l'1% del taglio, quindi sarà di 128MB per quello da 128GB).

Nella linea 850 Pro è supportata anche la modalità RAPID di Samsung per migliorare le prestazioni sfruttando la memoria RAM e i consumi energetici sono stati ancora ridotti rispetto gli 840. Le unità saranno disponibili sul mercato per la fine di luglio, con tagli di 128GB, 256GB, 512GB ed 1TB, rispettivamente a $130, $230, $430, $730. Sono più elevati rispetto agli 840 Pro ma ci si aspetta un rapido adeguamento al mercato, seppure le novità tecnologiche giustifichino questo incremento. Da sottolineare la garanzia che passa da 5 anni dell'840 a ben 10 anni.