I cinesi di Geekbar sono ormai sulla cresta dell'onda: dopo il rumor sulla RAM da 1 Gb e sull'integrazione della tecnologia NFC, sembra che il prossimo iPhone possa utilizzare per la gestione delle comunicazioni wireless il chip Qualcomm MDM9625 che supoporta le nuove reti LTE-Advanced, ma solo fino a 150 Mbps. L’attuale chip di iPhone 5C e 5S supporta reti sino a 100 Mbps, quindi si avrà a disposizione il 50% di veloctà in più.
Tutto questo, ovviamente, su base teorica: in Italia la diffusione della rete LTE avanza sempre più, ma non copre tutte le città (e, a volte, nemmeno tutto il centro abitato) e, inoltre, gli operatori nostrani non supportano ancora il nuovo standard LTE-A (su cui sta lavorando solo Telecom Italia).

Per saperne di più, non ci resta che attendere il prossimo 9 settembre che appare la data più probabile per il prossimo keynote di Apple.