Nell'avvicinamento alla presentazione dell'iPhone 6, l'argomento iWatch è passato un po' in secondo piano, dal momento che era previsto per ottobre, accodandosi maggiormente ai prossimi iPad come collocazione temporale dell'evento. Oggi però il vento è cambiato: il 9 settembre rischia di essere ben più intenso del previsto, poiché le fonti di Re/code, la testata online diretta da Walt Mossberg, hanno ricollocato proprio in quel giorno la presentazione dell'orologio smart di Apple.

iWatch

Nell'indiscrezione di giugno furono molto chiari nell'affermare come i piani fossero soggetti a variazioni, e a quanto pare sta andando proprio così. L'iWatch potrebbe fare il suo debutto in compagnia dell'iPhone 6 e di iOS 8, per la contentezza di coloro che attendevano fortemente l'arrivo del "wearable" di Cupertino. Prevedibilmente, il dispositivo farà forte uso di HealthKit, la piattaforma per la salute e il fitness integrata nell'imminente nuova versione del sistema operativo mobile; meno chiara è l'integrazione con HomeKit, l'altro framework destinato invece alla domotica.

Il lato comico della vicenda è che Re/code non è stata la prima a riportare settembre come il mese di presentazione: lo scorso 8 agosto, infatti, John Gruber, altra famosa personalità del mondo Apple, scrisse su Daring Fireball in un commento relativo al Moto 360 di Motorola che tale prodotto sarebbe stato commercializzato in ritardo rispetto all'iWatch, il cui annuncio sarebbe previsto nel prossimo mese. Poche ore dopo, Gruber rivelò su Twitter che si trattava di uno scherzo, presumibilmente correlato a recenti strascichi con altre "celebrità" del settore, come Mark Gurman di 9to5Mac, che riportano spesso indiscrezioni. Non ne sapeva nulla sulla data del keynote, ma a quanto pare, senza volerlo, ci ha preso (e nel corso degli anni è stato sul pezzo più volte, in quei casi in modo serio). Per quanto riguarda altre conferme, colui che scrive non invocherà più l'intervento di Dalrymple, visto il deludente silenzio di qualche settimana fa sull'altra previsione di Re/code, relativa allo stesso 9 settembre...

Ha senso questo lancio in contemporanea? Decisamente, diremmo: per come si sta profilando la natura del device, l'iWatch ha bisogno proprio di essere abbinato agli iPhone con iOS 8. Nulla avrebbe impedito o reso insensato il lancio a ottobre, naturalmente, ma l'impatto commerciale del lanciarlo in contemporanea col prossimo Melafonino sarebbe ben più forte, per la ragione "di coppia" spiegata poc'anzi. Un evento singolo, perciò, è per Apple quasi essenziale. Ancora pochi giorni di attesa e avremo tanto di cui parlare, sperando che Apple sciolga le riserve con gli inviti nella prossima settimana. Chi spera in un ottobre libero dovrà invece ricredersi: Re/code non ha accantonato del tutto tale previsione. Dubitiamo che Cook e il suo team stiano già per completare la gamma migliore di prodotti negli ultimi 25 anni, come è stata descritta da loro stessi. iPad e Yosemite, insieme magari a qualche altra novità lato Mac, appaiono tra gli argomenti autunnali più probabili. Ma avremo sicuramente modo di tornare a parlarne presto.