Continuano le notizie contrastanti sui processori Intel Broadwell che equipaggeranno i prossimi Mac. Inizialmente erano attesi per la fine dell'anno ma il chipmaker aveva fatto dietro front, comunicando che la maggior parte di questi non vedranno la luce prima del 2015. Tuttavia sembra che almeno i modelli a basso consumo potrebbero rispettare l'originale scadenza, perché Intel ha fatto sapere che i Core M “Broadwell” saranno presenti su alcuni computer già per le vacanze invernali, anche se arriveranno nella produzione di massa l'anno successivo. Non c'è un riferimento diretto ad Apple, ma in passato è successo più di una volta che sia stata lei ad ottenere il vantaggio di utilizzare le primizie di Intel in anticipo rispetto il mercato e così potrebbe succedere anche questa volta. Grazie ai nuovi Core M si potrebbe produrre il tanto atteso MacBook da 12", il quale si avvantaggerebbe della nuova tecnologia per essere ancora più sottile e meno avido di risorse, riuscendo così a migliorare ulteriormente la durata della batteria.

broadwell-intel-core-m

Questo nuovo modello di portatile ultrasottile era atteso già dalla roadmap del 2014 prevista da Ming Chi Kuo e secondo le indiscrezioni dovrebbe montare un display da 12", molto probabilmente Retina. Quello che non possiamo prevedere è quale posizione prenderà all'interno della lineup Apple. In teoria potrebbe sostituire i MacBook Air 11" e 13" con un unico modello, andandosi a posizionare alla base dell'offerta, subito sotto il MacBook Pro 13" Retina. Con uno spessore ridotto al minimo ed una diagonale interessante, questo modello avrebbe dalla sua delle dimensioni simili a quelle dell'attuale Air 11" pur avendo uno schermo più grande. Ricordiamo che quest'anno c'è stato già un aggiornamento per gli Air, ma è servito solo ad aumentare di 100Mhz la velocità del processore base e ridurre il listino di 100€, per cui è stato un semplice update di mantenimento che potrebbe anche anticipare la fine vita della gamma. Tuttavia Apple potrebbe anche optare per un iniziale affiancamento del nuovo modello con gli attuali Air, mantenendo i vecchi modelli per un periodo di tempo limitato, un po' come è stato fatto per il MacBook Pro 13" tradizionale, ancora a listino da alcuni anni pur essendo stato surclassato dai modelli Retina. Tutte le indiscrezioni puntano il dito sulla fine dell'anno per la nascita di questo nuovo modello e ricordiamo che Eddy Cue aveva fatto sapere in una intervista che "entro la fine del 2014 Apple avrà la migliore offerta di prodotti degli ultimi 25 anni"... e in questa rosa un nuovo MacBook Air / Retina da 12" avrebbe una posizione di primo piano.