In iOS 8 ci sono numerose aperture che consentono agli sviluppatori di fare di più con le loro app. Si possono creare widget per il centro notifiche, estensioni che eseguono comandi tramite altre app, tastiere personalizzate e perfino controllare manualmente i parametri dalla fotocamera. Sono tutte cose che su Android esistono da tempo, ma per iOS si tratta di importanti novità che consentiranno alla piattaforma di mantenere il suo alto livello qualitativo pur aprendosi a nuove possibilità.

Uno dei primi widget ad ottenere il favore del pubblico è stato Launcher, il quale permette di creare una lista di icone nel centro notifiche con cui eseguire operazioni pianificate. Si può, ad esempio, avviare rapidamente un'app (come le impostazioni) oppure creare delle scorciatoie per telefonare ad un nostro contatto, mandargli una mail o un sms. Il widget stava ottenendo un ottimo successo, sia nella versione gratuita limitata che in quella pro a pagamento. Purtroppo però lo sviluppatore comunica oggi una brutta notizia agli utenti tramite questa pagina con cui informa che Apple ha deciso di eliminare il suo widget dall'App Store.

launcher-1

A quanto pare Launcher non rispetta le specifiche dei widget per iOS, anche se inizialmente l'app era stata approvata. Lo sviluppatore poteva aggiornare l'app cancellando solo il widget, ma questo avrebbe significato che tutti gli utenti che lo usano attualmente lo avrebbero perso dopo l'update, per cui ha scelto di lasciarla così com'è in modo che tutti quelli che l'hanno scaricata possano continuare ad usarla. Come risposta Apple l'ha completamente eliminata dall'App Store, per cui non si potrà più acquistare.

Le linee guida per le estensioni non vietano specificatamente widget come Launcher, ma per qualche ragione Apple ha deciso che questa non fosse più ben voluta sull'App Store. È un peccato per lo sviluppatore, che aveva impiegato tempo e risorse per creare l'app, e lo è anche per noi utilizzatori che ci vediamo limitata l'interessante possibilità di usare il centro notifiche per scorciatoie rapide. A quanto pare Apple vuole che i widget siano delle semplici estensioni delle app, che forniscano esclusivamente informazioni e al massimo qualche comando rapido, ma sempre legato alla stessa app, non ad operazioni esterne.