path-ios

Nelle scorse ore l'attenzione di tutti i siti dell'area Apple era dedicata a iPhone 6 e Apple Watch. Ovviamente, però, non possono essere trascurati gli sviluppi in altri ambiti, sempre relativi all'azienda di Cupertino. Se la fonte interna di PandoDaily è attendibile, il prossimo passo potrebbe essere nei social network. Le trattative per l'acquisizione di Path sarebbero infatti a un passo dalla conclusione positiva.

Path è un servizio piccolo e particolare. Disponibile per iOS e Android, rigorosamente tramite le applicazioni in quanto priva di una versione web, consente di condividere "Momenti" coi propri contatti. Questi post possono essere composti da testo, immagini, audio e video. Per esprimere il gradimento a un contenuto postato si sceglie tra una serie di emoticons. Molte sono le opzioni di privacy a disposizione dell'utente, considerate dagli sviluppatori il punto di forza di Path (si tratta comunque in vari casi di funzionalità che sono presenti anche in Facebook e Google+). Una seconda applicazione, Talk, si pone invece in diretta concorrenza con le altre soluzioni di messaggistica già presenti, inclusa iMessage. Non si tratta di una base di utenti molto ampia: 25 milioni rappresentano bruscolini se comparati ai giganti del settore.

L'accordo non sarebbe ancora stato siglato su carta, ma PandoDaily lo riporta come sostanzialmente raggiunto. Le funzioni di Path e Talk verrebbero integrate in Messaggi, fornendo di nuovo ad Apple un proprio social network dopo il fallito esperimento di Ping. Sarebbe da chiarire il fato della versione per Android, che potrebbe scomparire trasformando il servizio in un'esclusiva integrata in iOS ma limiterebbe molto il potenziale raggio di espansione; è possibile si opti per la stessa strategia adottata con Beats Music. In generale, apparirebbe più sensato integrare solo Talk e Messaggi, lasciando la parte generale di Path in un'app a se.

L'affidabilità del rumor non è ancora certificabile, anche considerando come spesso Apple è stata accostata ad acquisizioni già fatte salvo poi finire in un nulla di fatto. Un segnale importante è però costituito dalla presenza ieri del fondatore di Path, Dave Morin, all'evento del Flint Center, seduto in prima fila, riservata all'esecutivo Apple. Staremo a vedere gli sviluppi della vicenda, che potrebbe prevedere un annuncio ufficiale da un momento all'altro.