x100t

La Fujifilm X100 è stata una delle fotocamere compatte con largo sensore più apprezzate in questi anni. Gran parte del merito è dovuto non solo al look perfettamente riuscito, che ricorda le fotocamere tedesche del passato, ma anche all'ottimo obiettivo 35mm f/2. Inoltre Fujifilm si è dimostrata molto attenta agli acquirenti, dal momento che ha rilasciato numerosissimi aggiornamenti del firmware che l'hanno completamente trasformata e migliorata in diversi aspetti, tra cui la messa a fuoco. Lodevolmente questa serie di aggiornamenti sono proseguiti anche dopo la presentazione della successiva X100S, un chiaro segno di rispetto sia per la fotocamera che per i suoi possessori. A distanza di 20 mesi dalla X100S ecco che oggi è stata presentata la X100T, ulteriore aggiornamento di questo interessante modello. La coppia sensore ed obiettivo rimane invariata, quindi abbiamo un APS-C X-Trans da 16MP ed un obiettivo 23mm (35mm equivalente) con apertura f/2.

x100T-1

Sul retro la prima novità è un display più grande, che passa dai precedenti 2,8" agli attuali 3" con 1 milione di punti. Sulla sinistra fa la sua comparsa un pulsante fn personalizzabile e dal pad direzionale spariscono le icone, visto che le funzioni possono essere modificate. Uno dei punti chiave di questo aggiornamento è la presenza di un mirino ottico ibrido con display da 2,3 milioni di punti, in grado di correggere gli errori di parallasse e di mostrare un ingrandimento dell'area di messa a fuoco, cosa che Fujifilm ha ribattezzato come Telemetro Elettronico.

xt1-retro

La X100T può scattare in macro fino a 10cm di distanza, possiede sei pulsanti personalizzabili ed un comodo tasto Q per l'accesso ai principali parametri di scatto. È incluso anche un filtro ND per ridurre la luminosità e scattare anche in pieno sole a massima apertura, possibilità coadiuvata dall'otturatore che, in modalità elettronica, raggiunge la velocità di 1/32000.

xt100t-top

Sul top la ghiera della compensazione di esposizione ora raggiunge i 3 stop +/- con passi di 1/3, mentre la X100S si fermava a 2. Dal punto di vista software guadagna la nuova modalità di simulazione pellicola Classic Chrome, già vista su X30 e X-T1GS. I filmati possono essere registrati in FullHD 1080p con 60, 50, 30, 25 e 24fps ed abbiamo un ingresso stereo per un microfono, anche se in formato 2,5mm. Interessante la possibilità di controllare l'esposizione durante la cattura dei video. Probabilmente la X100T non rappresenterà un forte richiamo per i già possessori della precedente X100S, ma gli aggiornamenti proposti vanno nella giusta direzione e si propone come una fotocamera più completa per i nuovi acquirenti. In particolare l'attenzione è stata concentrata sul nuovo mirino ibrido, il quale dovrebbe offrire un'esperienza d'uso ancora più simile a quella delle fotocamere a telemetro, ma con tutto il vantaggio delle nuove tecnologie. La X100T sarà disponibile in nero e argento da novembre, ad un prezzo di listino di 1250€.