Samsung gioca a Forza 4, sul fronte dei phablet. All'IFA 2014, durante l'evento "Unpacked 2014 Episode 2", ha presentato la quarta versione del Galaxy Note, uno dei suoi dispositivi più popolari che ha contribuito in modo significativo allo sviluppo di un'area fino a qualche anno fa non molto esplorata, a cavallo tra smartphone e tablet. Il Note 4 mantiene i punti di forza dei predecessori, espandendoli ulteriormente in linea coi più recenti progressi tecnologici.

galaxynote4

A livello di design, le differenze rispetto al Note 3 non sono molte, con la conferma soprattutto del retro in similpelle; in linea con la virata verso materiali più ricercati, la cornice che circonda i bordi del dispositivo è di metallo. Lo schermo rimane un'unità SuperAMOLED da 5,7" ma ora con una risoluzione di 2560x1440. All'interno troviamo invece il migliorato System-on-Chip Qualcomm Snapdragon 805 quad-core da 2,7 GHz, affiancato da 3 GB di RAM; lo spazio di archiviazione interno ammonta a 32 GB, espandibili tramite microSD. Il comparto fotografico prevede un sensore posteriore da 16 Megapixel con stabilizzatore ottico "smart", in grado di contrastare più efficacemente i tremolii rispetto a prodotti simili e aumentare automaticamente l'esposizione in ambienti bui, mentre l'unità anteriore è da 3,7 Megapixel, con apertura f/1.9 e votata, come prevedibile, soprattutto ai selfie. Le registrazioni video effettuate dal Note 4 sono in Ultra HD.

La connettività è completa con LTE Categoria 6 fino a 300 Mbps, Wi-Fi 802.11ac e Bluetooth 4.0. Oltre agli ormai immancabili GPS, accelerometro, bussola e giroscopio, si aggiungono una pletora di sensori per impronte digitali, barometro, spirometria, battiti cardiaci, ultravioletti, infrarossi e prossimità. La batteria presenta una capacità da 3.220 mAh, con la modalità Ultra Power Saving già presente nel Galaxy S5 e una ricarica rapida che in mezzora è in grado di portare dallo 0 al 50%. Il sistema operativo preinstallato è Android 4.4.4 KitKat con le solite personalizzazioni Samsung, a cui si aggiungono quelle specifiche per la serie Note dotate di nuove funzionalità non disponibili per ora per il predecessore; non ufficialmente annunciato ma più che probabile il futuro aggiornamento ad Android L. Quattro saranno i colori in cui il Galaxy Note 4 verrà commercializzato a partire da ottobre: nero, bianco, oro/bronzo e rosa. Almeno per ora il prezzo non è stato comunicato, ma stando alle informazioni di Sammobile dovrebbe aggirarsi attorno ai 799 €. Come già visto in passato, però, si potrà trovare a meno già qualche settimana, se non alcuni giorni, dopo il lancio.

Ma il Note 4 non è stato l'unico phablet presentato. In una sorta di "one more thing" in stile Samsung, arriva anche il Galaxy Note Edge. Lievi le differenze, col display che perde 0,1" e la batteria che scende a 3.000 mAh. La particolarità di questo dispositivo è che ha essenzialmente due schermi: il principale è infatti seguito da una "striscia" curva che ricopre gran parte del bordo destro, sempre in tecnologia SuperAMOLED, con risoluzione orizzontale di 160 pixel e che funge come una sorta di dock per l'accesso rapido ad apps e/o impostazioni, oppure anche come piccolo centro notifiche aggiuntivo, a seconda della configurazione scelta dall'utente.

galaxynoteedge

Rispetto al Note 4, la scelta di colori si restringe a nero e bianco. Poche informazioni per quanto riguarda prezzi e disponibilità, prevista comunque entro l'anno ma probabilmente limitata a un numero selezionato di mercati da definire. Interessante esercizio di stile e tecnica, oppure reale utilità che aprirà a soluzioni simili pure dai concorrenti? Saranno il tempo e i consumatori a stabilirlo.

Chiudiamo questo articolo dedicato all'IFA di Samsung menzionando in breve l'ufficializzazione dello smartwatch Gear S, di cui abbiamo parlato già alcuni giorni fa, e del Gear VR, un set comprendente un visore 3D per la realtà virtuale e cuffie, collegabile senza fili ad altri dispositivi, soprattutto il già presentato Note 4, per la riproduzione di contenuti. Esso è frutto della collaborazione con Oculus, azienda specializzata nel settore finita qualche mese fa nel sempre più esteso impero Facebook. Il Gear VR sarà disponibile a breve, online sul sito Samsung e più limitatamente nei negozi fisici, a prezzo da definire; anche qui, l'indiscrezione arriva da Sammobile che parla di 199 € per il solo headset oppure di 249 in abbinata a un controller da gioco.