La guerra degli smartwatch è ormai aperta: se, nel frattempo, Samsung è arrivata a presentare il suo sesto dispositivo indossabile e gli altri produttori si stanno rincorrendo sul display circolare, Apple non starà a guardare ancora per molto.

image

Secondo quanto riportato dal New York Times, di solito fonte molto affidabile poiché spesso utilizzato da Apple come suo ufficio stampa "ombra", Johnatan Ive avrebbe riferito ai suoi collaboratori più stretti che i produttori di orologi svizzeri e quelli di fascia alta sarebbero nei guai fino al collo (anche se, pare, abbia usato un termine più "da bar").

Il giornalista che ha redatto l'articolo è Nick Bilton che, già nel 2011, aveva rivelato dalle colonne virtuali del famoso giornale che a Cupertino fremevano i preparativi per un dispositivo indossabile dal display curvo che, peraltro, nelle intenzioni di Apple sarebbe stato anche un dispositivo alla moda: le successive assunzioni di Angela Ahrendts di Burberry, di Patrick Pruniaux di Tag Heuer e di Paul Deneve di Yves Saint Laurent punterebbero proprio allo sdoganamento dello smartwatch come accessorio da geek/nerd per renderlo, nell'immaginario collettivo, un accessorio di design per tutti, così come già successo con iPod, il lettore MP3 per tutti.

Al keynote del 9 settembre mancano ormai solo 5 giorni: dovrebbe essere questa la data papabile per la presentazione del dispositivo indossabile di Apple. Ne sapremo di più durante il SaggioLive che avrà inizio dalle 18.3o.